A- A+
Il Sociale
Covid-19, "Multati anche i senzatetto. Non sono a casa perché non ce l'hanno"

 

E' successo a Modena, Verona, Milano, Siena e altrove. In Italia "stanno iniziando a fioccare i verbali redatti ai senzatetto per violazione dell'articolo 650 del Codice penale", non avendo rispettato l'obbligo di restare in casa per contenere la diffusione del coronavirus, ma i destinatari sono clochard, che per definizione non possono restare a casa perché una casa non hanno. A denunciarlo è l'associazione Avvocato di strada, con un appello indirizzato al premier Giuseppe Conte, ai presidenti di Regione e ai sindaci "perché intervengano al più presto, ognuno in base alle proprie competenze, e nessuno venga lasciato solo. Per il bene di tutti".

Per Avvocato di strada - si legge su bologna.repubblica.it - "bisogna occuparsi, e in fretta, di chi non ha un tetto sulla testa ed è costretto a vagare per le città. Diciamo da più di 20 anni che chi vive in strada ha bisogno di una casa e di una residenza per potersi curare ma oggi, ai tempi del coronavirus, queste necessità assumono una drammatica urgenza. Ad aggiungere un carico su una situazione già paradossale stanno iniziando a fioccare i verbali redatti ai senza tetto", scrive l'associazione nella nota diffusa per segnalare l'appello: "Siamo a lavoro per chiedere le archiviazioni ma intanto continuiamo a porre la nostra domanda. Come fanno a restare a casa le persone che una casa non ce l'hanno?". L'appelloè firmato dal presidente Antonio Mumolo e da una sessantina di legali che fanno parte del direttivo o operano per Avvocato di strada nelle città di tutta Italia. "Io vorrei restare a casa... ma se una casa non ce l'ho?", è l'incipit della lettera: "Questa e' la situazione in cui si trovano circa 50.000 persone in Italia".

Si tratta di persone, spiega l'associazione, che "sono diventate talmente povere da finire in strada ed oggi non possono rispettare le ordinanze e decreti previsti dall'emergenza sanitaria che stiamo vivendo, tanto da essere addirittura incriminate perche' vengono trovate in giro senza giustificazione".

Nell'appello si chiede di "garantire il diritto alla salute di queste persone consentendo loro l'accesso immediato alle cure ovvero assegnando loro un medico di base pur in assenza di residenza" e si sollecitano i sindaci a prolungare l'apertura delle strutture utilizzate per ricoverare d'inverno le persone senza dimora e a velocizzare le procedure per iscrivere queste persone nelle liste anagrafiche, in modo da poterle anche monitorare dal punto di vista sanitario.

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirus senza tetto multati
    Loading...
    in evidenza
    Smart working, soft skills Ripensare il lavoro post-Covid

    Il rigoletto

    Smart working, soft skills
    Ripensare il lavoro post-Covid

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

    Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive

    Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.