A- A+
Il Sociale
Credit Suisse/ 40 assunzioni top e investimenti nel private banking in Italia

Credit Suisse dopo la cessione del ramo d'azienda composto da 60 promotori che gestiscono 2 miliardi di clientela prevalentemente retail a Banca Generali (per circa 50 milioni di euro) e' pronta a nuovi investimenti strategici in Italia. La Banca che a fine 2013 contava asset per 20 miliardi di euro cede due miliardi di clientela retail e investe su professionisti, imprenditori e grandi famiglie e nel digital banking in Italia.

Nel dettaglio, Credit Suisse private banking in Italia fara' 40 nuove assunzioni di top advisor nel nostro Paese. 'Sono estremamente soddisfatto - ha affermato Giorgio Riccucci, amministratore delegato del private banking in Italia - proseguiamo il nostro cammino di focalizzazione verso professionisti, imprenditori e grandi famiglie. Nel solo segmento ultra high abbiamo raccolto 1 miliardo di euro nel primo semestre 2014'. E aggiunge:'Utilizzeremo i proventi della cessione del ramo, per assumere 40 top advisor nei prossimi tre anni e per migliorare ulteriormente il servizio alla clientela in Italia'.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
credit suissebanca
in evidenza
Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

Le foto delle vip

Ferragni spettacolare a Parigi
Calze a rete e niente slip

i più visti
in vetrina
Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"

Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"


casa, immobiliare
motori
Renault svela gli interni della nuova Austral

Renault svela gli interni della nuova Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.