A- A+
Il Sociale

 

Emily Whitehead blog 2

Emily Whitehead, una bimba americana di appena sette anni, rimarrà nella storia, per aver sconfitto la leucemia. La piccola è infatti stata sottoposta a una nuova cura, in fase di sperimentazione, che sta facendo sperare migliaia di malati in tutto il mondo.

Si chiama terapia cellulare e interviene sul sistema immunitario per indurre le cellule a combattere il cancro. La tecnica consiste nel prelevare dal sangue dei pazienti dei linfociti T, le principali cellule del sistema immunitario, nel modificarli geneticamente con l'aiuto di un virus e nel dotarli di un recettore molecolare che gli consenta di attaccare le cellule cancerogene.

Dopo un anno di cure a Filadelfia, Emily è ora in fase di remissione e da 11 mesi è sana. La madre racconta che la bambina è felice di poter giocare con il suo cane, di leggere e scrivere, dopo quasi un anno di trattamento sperimentale che le ha salvato la vita dopo due ricadute che avevano lasciato i medici senza alcuna alternativa.

L’esito della cura su Emily incoraggia oggi i ricercatori a puntare su un trattamento che potrebbe prevedere una sola dose in tutta la vita, e mettere fine, un giorno, al ricorso alla chemioterapia e al trapianto di midollo osseo.

La ricerca dell’Università della Pennsylvania è sostenuta dal colosso farmaceutico svizzero Novartis, che ha investito 20 milioni di dollari per creare un centro di ricerca.

Tags:
leucemianovartisemily whitehead
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Virtuo il noleggio 100% digitale viaggia in Mercedes

Virtuo il noleggio 100% digitale viaggia in Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.