A- A+
Il Sociale
Omosessualità e Chiesa: "Il Vaticano non difende gli omosessuali"


Un grande polverone di polemiche e reazioni si è alzato dopo le frasi sconcertanti di padre Giovanni Cavalcoli, docente di teologia in Emilia Romagna, pronunciata ai microfoni di Radio Maria: "i terremoti sono provocati dai peccati dell'uomo, sono il castigo di Dio per le unioni civili e l'omosessualità". Frasi che hanno messo in imbarazzo la Santa sede, come confermato dall'intervento dell'arcivescovo Angelo Becciu, sostituto della segreteria di Stato vaticana, che ha stigmatizzato l'espressione del teologo Cavalcoli, ritenendola gravemente offensiva e scandalosa.
L'Associazione Nazionale ANDDOS, contro le discriminazioni da orientamento sessuale, sottolinea come la chiesa, con queste frasi al veleno, sia ancora lontana anni luce dai valori di accoglienza e rispetto nei confronti di tutta la comunità LGBTI, alla quale non vuole riconoscere diritti e dignità.
"Le frasi pronunciata ai microfoni di Radio Maria - afferma il presidente nazionale Mario Marco Canale - secondo le quali il terremoto sarebbe un castigo divino per le unioni civili e l'omosessualità, ci lasciano davvero sconcertati e feriti nella dignità. In molti, tra vescovi e cardinali, si sono precipitati a sconfessare l'idea del Dio vendicativo e a chiedere scusa ai terremotati. Nessuno, tuttavia, ha voluto affrontare il punto nodale della questione, chiedendo scusa anche alle persone LGBTI. Vogliamo spiegare al Vaticano e a tutti i cardinali che qui non si tratta solo di sottolineare con la penna rossa l'errore teologico del prelato che paventa l'idea di un dio castigatore, bensì di capire quanto odio possa armare una frase del genere detta ai microfoni dell'emittente più ascoltata in Italia. Ci siamo stretti e continueremo a stringerci intorno alle popolazioni colpite: oggi il nostro pensiero va tuttavia a tutte le persone gay, lesbiche, bisex, transgender e intersex che vivono in quell'area, tra le quali ci sono anche migliaia di nostri associati e associate, e che devono sentire sulla propria pelle un simile carico d'odio e stigmatizzazione oltre alle sofferenze dovute al sisma"
"Presenteremo una querela - annuncia l'editore Frank Semenzi di PRIDE - con il sostegno legale dell'associazione nazionale ANDDOS perché queste frasi sono davvero lesive ed inaccettabili, non possono passare impunite".

Tags:
gay radio maria
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Marica Pellegrinelli in bikini: il web si scalda. E con Borriello...

Marica Pellegrinelli in bikini: il web si scalda. E con Borriello...


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.