A- A+
Senior
Firenze premia la RSA Korian il Giglio per le attività a favore degli ospiti

RSA Korian il Giglio vince il premio il Quattrino del Comune di Firenze per le attività a favore degli ospiti e il diretto coinvolgimento del territorio

Premiata la Residenza Sanitaria Assistenziale Korian “Il Giglio” di Firenze con “il Quattrino”, un riconoscimento del Comune di Firenze destinato a cittadini e associazioni che si sono distinte per l'impegno civico per il territorio.

Il Giglio è una Residenza Sanitaria Assistenziale che può accogliere anziani con diverso grado di non autosufficienza e si trova nel centro storico di Firenze.

La Residenza conta 64 posti letto convenzionati e gli Ospiti possono usufruire di servizi socio-sanitari di alto livello e spazi progettati in modo da garantire il massimo comfort.

Particolare attenzione viene data agli Ospiti affetti da demenze e Alzheimer per i quali vengono offerte le condizioni necessarie di tutela e di sicurezza, oltre agli stimoli riabilitativi adeguati alle loro compromesse capacità cognitive.

Numerosissime sono le attività che vengono organizzate all’interno della Residenza il Giglio per i propri ospiti e per tutta la comunità circostante, da Shakespeare alla medicina olistica, dal tango terapia fino allo yoga, passando per cinema, teatro, quadri e poesia.

"Con le nostre attività vogliamo portare alla luce l’aspetto umano, personale, relazionale e sociale delle persone ospitate nella struttura, con alcune linee guida per un percorso comune tra i vari soggetti: ospite, parente, operatore e cittadino. - Ha dichiarato Silvano Di Geronimo, Direttore Gestionale de Il Giglio di Firenze - Vogliamo inoltre dimostrare che la Cultura partecipata non è un accessorio superfluo, ma elemento centrale nell'esistenza di una persona e della Comunità, in una prospettiva che rivaluta i beni immateriali: l’incontro, la partecipazione attiva, lo scambio di esperienze, la convivialità. Allo stesso tempo - prosegue Di Geronimo - vogliamo migliorare la considerazione da parte della comunità di queste strutture e per fare questo abbiamo cercato di far entrare il mondo nella struttura e la struttura nel mondo, dove l'elemento fondamentale è la costruzione di relazioni collaborative con i vari soggetti del territorio"

Immagine Premio 1
 

Ecco tutte le attività organizzate quest’anno che hanno portato a questo riconoscimento:

Il Giglio, una casa aperta: percorsi tattilo-sensoriali nell'orto del giardino, musicoterapia e concerti, aperti al territorio.
Colora il Grigio: il quartiere è stato invitato a donare/dipingere dei quadri per gli ospiti della RSA, i quadri donati sono stati esposti alla libreria dell'isolotto e poi scelti da ogni ospite per portarli in camera propria.
Tango terapia: un percorso di tango per gli ospiti della RSA, che sono stati affiancati da ballerini professionisti e che hanno avuto l’opportunità di imparare a prendersi cura di sé stessi e dell’altro, di volersi più bene e di sentirsi “meno diversi”. Il percorso di maggiore conoscenza del corpo e della mente si è concluso con una milonga aperta al territorio.
Progetto medicina olistica: percorso di medicina olistica che prevede tra gli altri i metodi di Reiki, Musicoterapia, riflessologia plantare, meditazione e tecniche di rilassamento.
Progetto RSSA (residenze socio shakesperiane assistite): aprire la vita dei residenti della Rsa alla comunità e far vivere un'esperienza importante e profonda ai più giovani, attraverso Shakespeare e un laboratorio teatrale gratuito, che si va costruendo in un gioco di comunicazione aperta tra i residenti in struttura, i ragazzi, e alcuni anziani e familiari dei residenti, che seguono con affezione il progetto, fino allo spettacolo finale.
A merenda preferiamo la poesia: un incontro mensile dedicato alla poesia con ospiti esterni che leggono le proprie poesie e eventi dedicati alla lettura pubblica. Sul sito www.cantierefuturarte.com è possibile seguire il calendario del progetto. Gli eventi sono aperti al pubblico e agli ospiti della struttura.
Progetto abbandonarsi: è un progetto che mette in relazione gli anziani ospiti delle residenze sanitarie con il personale che li accudisce - in grande maggioranza operatori immigrati - nel confronto sulla tematica comune dell’abbandono: in entrambi i casi infatti è stato sperimentato l’allontanamento dall'abitazione, dalla famiglia, dalle abitudini.
Progetto VIP's: Il progetto VIP’s nasce da una serie di incontri con persone anziane che hanno attraversato quasi del tutto il secolo appena trascorso e buona parte della storia della Repubblica. Partendo dai loro ricordi, si realizzano degli episodi per un film: frammenti biografici storicizzati che raccolgano le personali memorie di chi ha attraversato la Storia che, sul momento, forse, non ha lasciato intravedere la sua importanza sulla scena delle singole esistenze; una personale storia che attraverso la memoria soggettiva rimetta a fuoco avvenimenti, abitudini, emozioni destinate a svanire nel tempo o relegate alla retorica. Testimonianze di donne e uomini che ricoprivano ruoli diversi nella collettività e che hanno rappresentato il valore dinamico del mutamento sociale: contadini, operai, commercianti, artigiani/artisti, intellettuali, sacerdoti, nobili… con la finalità di ricollocare le “piccole storie” personali sui crinali di eventi che hanno segnato un’epoca.
L'orto dei bambini: il progetto prevede la sistemazione di una parte della zona Orto per la fruizione e la frequentazione da parte dei bambini. Un Orto con percorsi odorosi, tattili, cromatici; percorsi narrativi e fantastici; zone didattiche e di sperimentazione.
Esperimento deserto talk-show: il progetto nella sua prima fase aveva alla base l'apertura degli spazi e la condivisione del lavoro attraverso il blog esperimentodeserto.wordpress.com. Questo ha portato a una serie di eventi collaterali: incontri, letture, registrazioni radio, giornate speciali (“Giovani scrittori unitevi”), la scrittura di un libro (“Morire in volo” – a cura di Iacopo Braca e Lorenzo Garozzo), performance “Residenze TRA” (Teatro Rossi Aperto, Pisa), Libreria Tra le righe (PI), RSA "Il Giglio" e Non solo Bar (Firenze), The Loom - Movement Factory (Prato), A qualcuno piace in breve (Arezzo).
Centro estivo io con gli altri: prendersi cura di se stessi, degli altri e degli ambienti di vita, sviluppare un senso del luogo per una cittadinanza attiva, il tutto per valorizzare il meglio di questa età: la fantasia, l’entusiasmo e la voglia di stare insieme.
Yoga in RSA: vengono ospitati gruppi Yoga del territorio con i quali condividere la lezione anche con i nostri ospiti.
Cinema con il quartiere: un incontro mensile dedicato alla cinematografia, aperto al territorio dove i film vengono scelti direttamente dagli ospiti
Corsi A.F.A. (Attività Fisica Adattata): programmi di esercizio fisico, non sanitari, svolti in gruppo e appositamente disegnati per una serie di condizioni croniche. I corsi A.F.A. sono promossi dalla Regione Toscana e dalla AUSL Toscana sud est e sono rivolti alla popolazione adulta e anziana.

Il Gruppo Korian, con centri in Italia, Francia, Germania, Belgio, Paesi Bassi e Spagna, è leader europeo nei servizi di assistenza e cura. In Italia oggi Korian conta 43 case di riposo, 7 centri diurni, 110 appartamenti per anziani, 17 centri specializzati per le cure dell’Alzheimer, 12 case di cura e cliniche di riabilitazione, 19 poliambulatori specialistici, 4 comunità psichiatriche, 3 servizi di assistenza post acuzie, 3 centri residenziali per disabili, 3 centri diurni per disabili, 1 hospice e 6 servizi di assistenza domiciliare per un totale di circa 6000 posti letto e 530 mila prestazioni ambulatoriali.

Commenti
    Tags:
    rsa korian il giglio; il quattrino
    in evidenza
    Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

    Disastro Juventus

    Peggior partenza dal 1961-62
    Col Milan Allegri sbaglia i cambi

    i più visti
    in vetrina
    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


    casa, immobiliare
    motori
    Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

    Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.