A- A+
Il Sociale
Bimbo albino di un anno barbaramente mutilato in Tanzania

Orrore senza fine in Tanzania per gli albini. Il corpo mutilato di un bimbo albino di appena un anno è stato trovato senza vita nella regione nord-occidentale di Geita. Il piccolo, Yohana Bahati, sabato notte era stato strappato dalle braccia della madre da uomini armati con machete, che avevano fatto irruzione nella loro casa

La madre, Ester Jonas, e' ricoverata in gravi condizioni con ferite da machete al volto e alle braccia. Il corpicino e' stato ritrovato martedi' notte, in una zona boschiva vicino la casa, nel villaggio di Ilemele, nel distretto di Chato: "Le sue gambe e le braccia erano state mutilate", ha riferito Joseph Konyo, il capo della polizia regionale.

Le Nazioni Unite hanno condannato il barbaro gesto e avvertito che con l'avvicinarsi delle elezioni generali, quando magari molti candidati si rivolgeranno a pratiche di stregoneria per rafforzare le proprie chance politiche, la situazione per gl albini rischia di diventare drammatica. Negli ultimi anni, in Tanzania sono stati trucidati piu' di 70 albini.

Tags:
tanzaniabimboalbinobarbaramentemutilato
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.