A- A+
Il Sociale
Amori randagi tra cane e gatto. Un esempio anche per l'uomo

Mi presento, mi chiamo Rosaria Izzo ed amo anche gli animali. Faccio questa precisazione in quanto gli animalisti vengono tacciati di non amore verso gli umani.

Per anni mi sono occupata di randagi, e per meglio farlo ho costituito una associazione di volontariato “Help Ralph’s Friends” intitolata al mio amato cane Ralph.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

A volte la vita di canile si incrocia con quella di strada ed in particolare con quella di un gattino abbandonato. È la storia di Willy e Tigro, cane e gatto...

Hanno davvero tanto da insegnare agli esseri umani. Willy compare un giorno su FB, l'annuncio chiedeva di aiutare questo cucciolo che nella foto compare legato a catena così corta che le zampe anteriori non toccano il pavimento altrimenti morirebbe impiccato, per completare la cattiveria, aveva una confezione di carne cruda accanto che non poteva assolutamente raggiungere. Le ricerche conducono ad una famiglia indigente con una storia particolare che ometterò di raccontare. Per cinquanta euro, ed una storia inventata al momento per essere più credibile, il cagnolino mi viene consegnato. Questa strada è stata preferita ad una denuncia per velocizzare il salvataggio. Non avevamo tempo. Ovviamente la famiglia adesso è monitorata. Il giorno del salvataggio Willy presentava un lungo e profondo solco sotto il collo, un taglio davvero serio dovuto alla catena, ed una gran paura dei fulmini, forse perché tenuto sotto la pioggia senza riparo alcuno.
La gola del cucciolo è guarita dopo molti giorni, le lacerazioni erano davvero profonde.
Willy arriva da noi e comincia a vivere, finalmente.

La foto seguente dimostra la sua gioia sulla panchina del canile dopo qualche tempo trascorso da noi.

willy e tigro (1)
 

Per cinque mesi è rimasto in canile, ha interagito con i suoi simili, viveva con Ciccio, un cane del quale racconterò in futuro la sua storia a lieto fine. Ha ricevuto tante coccole da volontari ed operatori. Abbiamo ricevuto richieste da tutta Italia per lui ma alla fine non ce l'ho fatta... ora vive a casa mia dallo scorso Natale, ma ha sempre paura dei fulmini. 


E proprio qui in casa a settembre è entrato quello che restava di un cucciolo di gatto, Tigro.

willy e tigro (2)
 

Doveva rimanere qualche giorno, giusto il tempo di riprendersi, era ferito ad una zampa, magro, uno scheletro spelacchiato (la foto è inequivocabile), non gli rimaneva troppo tempo da vivere se fosse rimasto per strada. Dire che era pericoloso è quasi vero! Per toccarlo bisognava indossare un qualcosa che proteggesse braccio e mano. La battaglia ? durata qualche settimana. Viveva in bagno, in isolamento assoluto per la sua e la nostra (due cani, due gatte e me) incolumità. Con amore e pazienza quella tigre si è trasformata in un micino dal pelo folto e sano, che si fida (per ora) solo di me e della "tribù" tutta. Ora vivono in simbiosi. Mangiano, giocano e dormono insieme.

Sono una gioia per gli occhi e per l'anima. Eccoli ora insieme, felici, anche nel pisolino pomeridiano.

willy e tigro (3)
 
willy e tigro (4)
 
willy e tigro (5)
 

Per anni ci hanno fatto credere che cane e gatto erano due mondi incompatibili, che tali animali non potevano convivere. Tante sciocchezze ci hanno raccontato. Per esempio ci hanno fatto crescere con l'idea che i poveri agnelli "debbono" essere mangiati a Pasqua, una strage che si perpetua ogni anno, altra storia, ovviamente non vera. Molti contadini ancora oggi, seppur vietato, li macellano come fanno altri popoli con il rito islamico. Gli animali destinati all'alimentazione italiana teoricamente sono tutelati dalla legge, ma tanto, li, su per i prati, chi li controlla?
 Credo che sia davvero necessario sviluppare nelle giovani generazioni uno spirito, una sensibilità più vicina a coloro che soffrono inutilmente. Vale per un anziano chiuso in un ospizio o che vivendo da solo deve andare in un pronto soccorso per trascorrere in compagnia il proprio compleanno, notizia vera, che cosa triste. Vale per un bambino maltrattato che non sa chiedere aiuto. E vale anche per i nostri animali di compagnia e per quelli che ignorano di essere per il nostro cibo.
Avete vissuto esperienze di animali che hanno amicizie originali e speciali rispetto a quello che si ritiene anormale? Aspettiamo il vostro vissuto, raccontatecelo.


Adozione Del Cuore


M U F F A

willy e tigro (6)
 

Ecco il sorriso di questo cucciolone di un anno, bellissimo (come si può vedere dalla foto) socievole con tutti, è una taglia media, ha un pelo meraviglioso, ricorda il gorgonzola.. vi aspetta al Canile Comunale di Minturno, può raggiugere tutta Italia. Contattate Giò 331 65 34 869

Altri amici di Muffa che attendono una casa

willy e tigro (7)
willy e tigro (1)
 
Tags:
canigatticanili
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.