A- A+
Sport

Adriano Galliani lop considera ancora "incedibilissimo" a parole, (mentre le voci sull'ad stesso lo danno in politica e lontano dal Milan di Barbara), però Mario Balotelli sembra essere sempre più lontano dal Milan.

Forse già a gennaio. Mino Raiola si guarda attorno a pensa a Parigi, dove ha già piazzato Ibrahimovic e Maxwell. Il Psg sembra interessato e, secondo la stampa francese, potrebbe offrire il cartellino di Ezechiel Lavezzi (che in Francia non ha sfondato e sente la nostalgia dell'Italia) più un importante conguaglio economico per chiudere l'affare.

Un altro Raiola boy però è in discussione: Ignazio Abate. Lo scorso gennaio era vicino allo Zenit San Pietroburgo, ma il Milan scelse di rifiutare offerte molto interessanti per lui. In  questo mercato invernale però la sua cessione potrebbe tornare d'attualità, anche visto il contratto in scandenza tra un anno e mezzo. Di rinnovo sin qui si è parlato poco, mentre le voci su un addio restano in auge. Proprio il Psg con Balotelli potrebbe essere un'opzione: un nuovo e costoso pacchetto regalo, come accadde con Ibra e Thiago due estati fa (certo a cifre inferiori: Mario può valere attorno ai 25 milioni, Ignazio attorno ai 10). Recentemente si è però parlato anche di Arsenal e soprattutto Juventus. Il Milan potrebbe a quel punto concretizzare l'arrivo di Davide Santon (ritorno a Milano sull'altra sponda calcistica) che venne trattato giusto un anno fa e saltò dopo la conferma di Abate.

A sinistra è in forte discussione invece Kevin Constant (per non parlare di Urby Emanuelson) e piace molto Nicola Murru giovane talento del Cagliari (classe '94) e della nazionale italiana giovanile.

Intanto la Curva Sud critica duramente la società.  "Il Milan è sempre stato un esempio - commenta Luca Lucci dalle colonne di Tuttosport - ora invece si assiste a un caos incredibile, con una lotta per il potere sulla quale Berlusconi non è riuscito a fare chiarezza".

Tags:
balotellilavezziopsgcalciomercatoraiola

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.