A- A+
Sport
Hoeness tra 15 giorni in cella.L'ad Adidas a guida Bayern

Uli Hoeness si e' dimesso da presidente del Bayern e ha annunciato che non chiedera' la revisione del processo che lo ha condannato a tre anni mezzo di carcere per evasione fiscale. Il 62enne ex capitano della nazionale tedesco iniziera' a scontare la pena fra due settimane, quando sara' rinchiuso nel carcere bavarese di Landsberg am Lech. In una nota Hoeness ha spiegato di aver preso la decisione dopo essersi consultato con la famiglia:

"L'evasione fiscale e' stato l'errore della mia vita e ora devo pagarne le conseguenze". "Il Bayern Monaco e' il lavoro della mia vita e sara' sempre cosi' per me", ha aggiunto Hoeness, "gli rimarro' fedele finche' vivro'". A succedergli come presidente del Bayern, carica che ricopriva dal novembre 2009, sara' l'ad dell'Adidas, il 60enne Herbert Hainer. Dopo la condanna giovedi' per aver sottratto al fisco 28 milioni di euro, il passo indietro di Hoeness era stato sollecitato dal board del club bavarese, in cui siedono colossi industriali come Audi, Volkswagen e proprio l'Adidas che detiene l'8,3% di azioni del Bayern e da piu' di mezzo secolo fornisce le divise di gioco. Il cancelliere tedesco, Angela Merkel, attraverso il suo portavoce ha detto che quella di affrontare il carcere e' "una scelta personale che merita rispetto". Per il governatore della Baviera, Horst Seehofer, dimostra che Hoeness "continua a essere una persona di spessore".

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bayernhoeness
in evidenza
CR7-Manchester, divorzio vicino Georgina mostra il pancione

Le foto

CR7-Manchester, divorzio vicino
Georgina mostra il pancione

i più visti
in vetrina
Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...

Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...


casa, immobiliare
motori
Stellantis celebra il suo primo anno di successi

Stellantis celebra il suo primo anno di successi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.