A- A+
Sport
Bruno Bolchi morto: addio Maciste, calcio italiano in lutto. La sua figurina..
Bruno Bolchi (Lapresse)

Bruno Bolchi è morto. Primo calciatore, a finire sulle figurine Panini (la sua introvabile come Pizzaballa). Allenatore del Bari dei miracoli

Bruno Bolchi è morto a Firenze a 82 anni, ex centrocampista di Inter e Torino e da allenatore capace di conseguire quattro promozioni in Serie A con il 'Bari dei miracoli' nel 1985 e poi con Cesena, Lecce e Reggina. Bolchi era malato da tempo. Nel 1961 'Maciste', come lo soprannimo' Gianni Brera per la prestanza fisica, era stato il primo calciatore a comparire sulle figurine Panini: all'epoca, appena 21enne, era capitano dell'Inter. Quella figurina divenne in seguito introvabile come quella di Pizzaballa, al punto che Bolchi stesso non ne ha mai avuta ma ne usava la foto per il suo profilo Whatsapp.

bruno bolchi figurina panini interBruno Bolchi (figurina Panini)
 

Bruno Bolchi, calciatore (Inter-Torino). La carriera di Maciste

Nato a Milano il 21 febbraio 1940, Bruno Bolchi da calciatore esordisce in Serie A nella stagione 1957-1958 con la maglia dell'Inter a 18 anni. Sono sei le stagioni in nerazzurro, impreziosite da uno scudetto oltre alla fascia di capitano. Nel novembre del 1963 passa al Verona, in Serie B, e, l'anno successivo, all'Atalanta, in A; quindi si trasferisce al Torino, dove termina la sua esperienza con oltre 200 presenze e 12 reti in serie A. Bolchi, che totalizza quattro presenze in Nazionale, chiude la sua carriera da calciatore nella Pro Patria, in Serie C, nel campionato 1970-71.

Bruno Bolchi allenatore: le promozioni e quella vittoria in Coppa Italia contro la Juventus con il Bari

Con la stessa Pro Patria, l'anno dopo Bruno Bolchi inizia la sua carriera di tecnico, inizialmente con il doppio ruolo di allenatore-giocatore. Nel 1983 viene ingaggiato dal Bari del presidente Vincenzo Matarrese, in Serie C1, guidando subito i biancorossi a storiche promozioni consecutive dalla Serie C1 alla Serie A. Nella Coppa Italia 1983-1984, con il Bari in C1, raggiunge la semifinale dopo aver eliminato agli ottavi di finale la Juventus con una storica vittoria in trasferta e ai quarti la Fiorentina; un record nazionale raggiunto solo 32 anni dopo dall'Alessandria nel 2015-2016. Come tecnico Bolchi poteva vantare 4 promozioni in Serie A con Bari (1984-1985), Cesena (1986-1987), Lecce (1992-1993) e Reggina (1998-1999), più 2 promozioni in serie B con Bari (1983-1984) e Pistoiese (1976-1977).

 
Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    bruno bolchicalcio




    in evidenza
    Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

    La conduttrice vs Striscia la Notizia

    Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

    
    in vetrina
    Affari in Rete

    Affari in Rete


    motori
    Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

    Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.