A- A+
Sport
Fernando e Cerci, è sprint sul mercato di Milan e Juventus

Adriano Galliani e Andrea Agnelli allungano i tentacoli sul Polpo. Ma la sensazione che filtra dai corridoio del calciomercato racconta che sul 26enne centrocampista in scadenza e in rottura (è fuori rosa) con il Porto (squadra che lo ha lanciato in Europa nel 2008) sia in vantaggio il club rossonero. Sì, perchè nelle scorse ore la Signora ha mosso passi ufficiali per arrivare al giocatore, ma il Diavolo lo ha tentato per tempo (un primo incontro con l'agente Antonio Araujo a metà gennaio, poi un secondo importante summit a fine dello scorso mese). Clarence Seedorf lo vede perfetto per diventare la nuova diga della sua squadra, prendendo il posto di Nigel De Jong. Stessa capacità di spezzare il gioco, ma migliori doti nel rubare i palloni e soprattutto doti tecniche più affinate dell'olandese. Milan dunque avanti, ma il rischio che spaventa i rossoneri non è rappresentato solo dalla Juve, emerge anche un interesse del Manchester City che può sparigliare i giochi.

Fronte Cerci. Il Milan ci ha fatto più di un pensiero nel rush finale del mercato di gennaio: era arrivata una proposta da 10 milioni più il prestito (qualcuno ha parlato anche di metà cartellino) di Riccardo Saponara. Non se n'è fatto nulla perchè Urbano Cairo ha scelto di tenere il suo gioiello. Se ne riparlerà in estate quando i rossoneri potrebbero fare proposte simile al numero uno graanata. Ma la Juve non molla un centimetro su questo fronte e può mettere sul piatto oltre a una contrompartita economica da definire anche la metà mancante del cartellino di Ciro Immobile (che sta conquistando la Torino granata quest'anno) e offrire anche Sebastian Giovinco (giocatore in esubero alla Juve e che al Toro potrebbe dare quella velocità ed estro che si perderebbero con l'uscita di Cerci).

In pillole. Conferme su Milan-Agazzi (che si svincola dal Cagliari dopo la fine-prestito col Chievo), ma il rinnovamento della porta rossonera parla anche di Federico Marchetti dalla Lazio subito o Mattia Perin dal Genoa tra un anno. Piace la possibile occasione low cost legata al difensore brasiliano, Alex. Non di primo pelo (32 anni), ma in uscita dal Psg (scadenza di contratto) e seguito per anni da Galliani (soprattutto ai tempi di Carletto Ancelotti). Proposta un biennale da 2 milioni e 800 mila euro a stagione più opzione per il terzo anno. Coentrao è un'idea per le fasce: il Real è pronto a liberare l'esterno portoghese, già cercato da Galliani a gennaio, dietro offerta da 10 milioni di euro.

Fronte Juve. Marotta non molla Mario Mandzukic, 27enne punta del Bayern Monaco, ma deve fare attenzione al Chelseache sta battendo la stessa pista. La sua valutazione è di circa 23 milioni, ma si potrebbe anche scendere sotto i venti. L'ingaggio tocca i 3 milioni netti. Più a buon mercato c'è il 26enne attaccante senegalese dell'Hannover Mame Diouf che si libera a parametro zero ed è stato visionato dai bianconeri.

Tags:
cercifernandojuventusgallianicalciomercato

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.