A- A+
Sport
Champions League, Roma ko in rimonta col Bate. Garcia: "Pure colpa mia"

Garcia: "E' anche colpa mia" - L'allenatore della Roma Rudi Garcia, intervistato da Mediaset Premium al termine della sconfitta giallorossa contro i bielorussi del Bate Borisov, non cerca alibi: "Abbiamo sbagliato il primo tempo. Non c'era equilibrio, abbiamo preso gol sulla stessa fascia, ma poi quando e' entrato Torosidis e' cambiato qualcosa. Siamo anche stati sfortunati e poco cinici. Il calcio e' fatto di errori, per fortuna nella ripresa ho visto una reazione".

"Nei primi minuti eravamo partiti forte - ha aggiunto il tecnico francese -, ma dopo il gol la squadra si e' disunita. E' anche colpa mia se abbiamo giocato male nel primo tempo. Nell'intervallo abbiamo rimesso le cose a posto, avremmo meritato almeno il pareggio". "Ci e' mancata anche un po' di freschezza fisica - ha concluso Garcia -. Eravamo in affanno a livello di rosa, ho schierato il miglior attacco ma e' mancato equilibrio. Dobbiamo fare meno errori, ma la squadra e' viva e per fortuna mancano ancora quattro giornate.Servira' fare risultato contro il Bayer Leverkusen. Siamo a due punti dal secondo posto, ovvero il nostro obiettivo per qualificarci".

Roma sconfitta in Bielorussia -  Dopo il pareggio interno con il Barcellona, i giallorossi di Garcia perdono 3-2 in casa del Bate Borisov nella seconda giornata del girone E di Europa League. Padroni di casa in vantaggio all'8° con Stasevich, al 12° il raddoppio di Mladenovic che, al 30°, sigla la personale doppietta e porta il risultato sul 3-0. Nella ripresa la reazione della Roma. Al 21° Gervinho accorcia le distanze, al 37° Torosidis sigla la rete del 3-2 che da' speranze di rimonta ai giallorossi, ma un minuto dopo la traversa dice no a Florenzi. Finisce 3-2 per il Bate Borisov.

La Roma getta alle ortiche il prezioso pareggio strappato in casa ai campioni d'Europa del Barcellona, naufragando sul campo del Bate Borisov, che dimostra di non voler recitare il ruolo di "vittima sacrificale" del girone e infligge tre reti ai giallorossi.Tardiva la reazione degli uomini di Garcia che nel finale recuperano fino al 3-2, ma la "remuntada" romanista si spegne sulla traversa colpita da Florenzi nel finale. I giallorossi, con un'infermeria piena zeppa e per l'occasione schierati con una improbabile divisa grigia, partono nel peggiore dei modi subendo immediatamente la rete dei bielorussi. Bel triangolo in velocita' dei padroni di casa con Signevich che manda Volodko sul fondo per il cross. La palla viene pero' deviata e arriva nuovamente a Signevich, che colpisce la traversa. La sfera termina poi tra i piedi di Stasevich, che da due passi non sbaglia. Grave l'errore di Szczesny che, dopo appena tre minuti, regala il raddoppio ai padroni di casa: Mladenovic sale a sinistra e si prepara al cross, ma vedendo il portiere romanista fuori posizione azzarda il tiro, che e' forte e preciso e si infila in porta. La Roma prova a reagire, ma alla mezzora capitola di nuovo per merito del terzino serbo Mladenovic che sigla la sua personale doppietta. Volodko tiene in campo un pallone difficile sulla sinistra, poi vede l'inserimento del compagno, il quale scocca un tiro beffardo che si abbassa sul secondo palo sorprendendo nuovamente un insufficiente Szczesny. Nella ripresa Garcia prova a ridisegnare la squadra inserendo Iago Falque e Torosidis per un inesistente Vainqueur e uno spento Iturbe, ma a sfiorare la rete sono nuovamente i bielorussi che viaggiano ad una velocita' doppia rispetto agli italiani. Ci prova anche Falque, ma il suo tiro ribattuto viene miracolosamente deviato in angolo da Chernik. Non fallisce pero' Gervinho al 20', quando una volta ricevuto palla dallo stesso Iago Falque, si imbuca in area e batte l'estremo difensore di casa. Salah ad un quarto d'ora dal termine avrebbe sui piedi anche la palla per riaprire la partita, ma la sua conclusione da buona posizione e' clamorosamente alta. La Roma e' comunque un'altra squadra e a dieci minuti dal termine accorcia ulteriormente le distanze grazie ad un numero di Digne che si libera con un tunnel e crossa, sul secondo palo si avventa Torosidis che segna la rete del 3-2. Il Bate Borisov ora e' in ginocchio e la Roma ne approfitta aggredendolo soprattutto dalle fasce, da dove Florenzi colpisce una clamorosa traversa. E' pero' l'ultima fiammata dei giallorossi, ai quali non basta l'ottima ultima mezzora di gioco.

Tags:
champions leagueromabategarcia
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500

FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.