A- A+
Sport
Champions, Real in semifinale. Ancelotti: "Rispetto per la Juve"

"La Juve ha dimostrato, in campionato e coppa, di essere molto solida e merita di essere nelle prime quattro in Europa. Ai bianconeri portiamo lo stesso rispetto che abbiamo per Bayern e Barcellona". Lo ha detto il tecnico del Real Madrid, Carlo Ancelotti, appena conquistata la semifinale di Champions League contro l'Atletico Madrid, commentando l'accesso dei bianconeri tra le prime quattro d'Europa.

"Ma io sono il tecnico del Real e alleno questa squadra per vincere contro qualsiasi avversario", aggiunge l'ex rossonero. Stasera per lui un gusto particolare, il ritorno della vittoria nel derby dopo 7 stracittadine senza vincere. L'ultima era quella che a Lisbona regalo' la 'Decima' Champions: "Beh - ci ride su a Sky -, abbiamo scelto e se ce n'era una da vincere abbiamo scelto quella giusta. E' stata una partita molto complicata, contro una difesa fantastica come quella dell'Atletico. Abbiamo sfruttato il momento giusto e alla fine siamo stati premiati. Siamo in semifinale e questo era il nostro obiettivo".

Hernandez nel finale, Real Madrid in semifinale - Il Real Madrid approda in semifinale di Champions League. Dopo lo 0-0 dell'andata in casa dell'Atletico Madrid, la squadra di Ancelotti si e' imposta 1-0 nel match di ritorno nel derby madrileno. Di Chichiarito Hernandez, a 2' dalla fine dei tempi regolamentari, il gol della vittoria. Solo il Real Madrid. Dominato l'Atletico nel derby di ritorno del quarto di finale di Champions League, semifinale conquistata meritatamente. La quinta consecutiva. Dopo quasi una partita intera di catenaccio all'italiana della squadra di Simeone, i Blancos di Ancelotti passano al Santiago Bernabeu solo all'88' con una rete (la sesta stagionale) di Chicharito Hernandez, che conclude a rete su assist di Cristiano Ronaldo. Dopo 7 derby senza vincere, il Real torna al successo nel palcoscenico piu' importante. Era dalla vittoria della finale di Lisbona che Ancelotti non superava Simeone. Ci arrivava anche orfano di Benzema, Bale e Modric per infortunio, oltre che Marcelo per squalifica. Modulo 4-4-2 con il Chicharito Hernandez in coppia con Cristiano Ronaldo in avanti. A centrocampo si sacrifica Ramos al fianco di Kroos. A Simeone mancava solo Mario Suarez, in avanti dunque Mandzukic e Griezmann. L'Atletico fa muro dall'inizio alla fine, grazie ad un Oblak al consueto stato di grazia. Primo sussulto Blanco al 14' con CR7 che ha tempo e spazio per calciare ma non inquadra. L'Atletico si avvicina a piccoli passi, al 16' Koke prova la forbice ma la palla si invola alta. Al 28' ancora Colchoneros con Jesús Gámez, tiro a botta sicur ma Casillas blocca. Alla mezzora punizione di CR7 e risposta di Oblak in angolo. Al 44' finalmente il Real trova il varco per lanciare Ronaldo a rete ma il portoghese calcia con superficialita' e Oblak si oppone.

Nella ripresa Simeone inserisce Gabi per Saul per dare piu' esperienza e possesso ai suoi. Ma e' sempre e solo Real: al 4' gran movimento di Isco che libera Hernandez ma la mira non e' all'altezza, 10' dopo Varane prova lo stacco da corner ma il colpo e' centrale e lo stesso esito ha un tentativo di Ramos. A 25' dalla fine esce anche Griezmann per Raul Garcia, che al 28' partecipa all'azione che manda Koke tutto solo in area, tiro frettoloso e Casillas para. L'inerzia e' dei biancorossi, ma al 30' arriva il secondo giallo di Arda Turan per fallo su Ramos e la squadra di Simeone chiude in dieci. In realta' cambia poco perche' il copione non cambia, il Real riprende ad impostare e al 35' Oblak e' ancora decisivo su Hernandez. Il messicano pero' si riscatta allo scadere, dando un senso alla sua esistenza merengue. La standing ovation del Bernabeu puo' valere la conferma a Madrid. Per Ancelotti vale la semifinale.

Tags:
championsreal madridancelottijuve
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.