A- A+
Sport
PaoloDiCanio

Paolo Di Canio e' il nuovo allenatore del Sunderland, club che milita nella premier league del calcio inglese. La nomina del 44enne ex calciatore italiano non e' stata, tuttavia, indolore e ha provocato una forte frizione all'interno della dirigenza del club britannico, portando addirittura alle dimissioni, in polemica, di David Miliband, deputato laburista e ministro degli esteri britannico dal 2007 al 2010, nonche' fratello del leader del partito laburista, Ed Miliband. Appreso della nomina di Di Canio sulla panchina del Sunderland, al posto di Martin O'Neill, licenziato sabato scorso, David Miliband, vice presidente e direttore non esecutivo del club inglese, ha lasciato l'incarico per protesta contro l'ingaggio di un esponente che si e' sempre dichiarato sostenitore dell'ideologia fascista e di Benito Mussolini. "Auguro al Sunderland AFC - ha detto Miliband - i migliori successi. E' una grande istituzione che fa tanto per il nord-est (dell'Inghilterra) e spero che la squadra andra' bene nelle prossime, cruciali sette partite di campionato. Tuttavia - ha aggiunto l'ex ministro - alla luce delle passate dichiarazioni politiche del nuovo manager, credo sia giusto dimettermi". "Il Sunderland AFC - si legge in una nota del club - ha confermato l'ingaggio di Paolo Di Canio come Head Coach, con un contratto di due anni e mezzo". Di Canio assumera' da oggi la guida tecnica del club, dopo l'esonero di O'Neill, avvenuto sabato dopo la sconfitta in casa per 1-0 contro il Manchester United, che ha portato la squadra a collocarsi in classifica solo un punto al di sopra della zona retrocessione. A dispetto dell'opposizione di Miliband e di altri esponenti della dirigenza, il patron del Sunderland, l'americano Ellis Short, ha sostenuto e voluto la nomina di Di Canio. "Paolo - ha detto - e' un grande appassionato di calcio ed e' entusiasta della sfida che ha di fronte, al punto che non vede l'ora di cominciare a lavorare. L'obiettivo di tutti nelle prossime sette partite e' che il Sunderland mantenga il suo posto in premier league e ritengo che le possibilita' siano di molto aumentate con l'ingaggio di Paolo. I nostri tifosi hanno dimostrato un'enorme pazienza nel corso di questa stagione, continuando a sostenerci in massa, sia negli incontri interni che in trasferta, ed e' quello che ci da' la carica per dare al club cio' che si merita. E' il nostro primo obiettivo". Di Canio ha giocato con Juventus, Napoli, Milan, Lazio e Celtic nel corso della sua controversa carriera da calciatore, terminata nel 2008. Come allenatore, ha guidato lo Swindon Town, dal 2011 a oggi, prima di essere ingaggiato dal Sunderland. Da calciatore, ha, piu' volte, acceso forti polemiche per aver esultato facendo il 'saluto romano' e per aver dichiarato apertamente le sue simpatie politiche per l'estrema destra.

Tags:
paolo di caniosunderlandmiliband

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.