A- A+
Sport
Donadoni trascina Parma e sogna una panca all'estero

L'Europa e' li', a portata di mano. Ma non ditelo a Roberto Donadoni. Il tecnico del Parma vola basso nonostante un sesto posto in classifica in condominio col Verona, a un punto dall'Inter quinta e con una gara, quella con la Roma, da recuperare. "Stiamo cercando di fare il nostro cammino, che e' positivo - racconta ai microfoni di 'Radio Anch'io Sport' su RadioUno - Ogni partita e' complicata e bisogna guadagnarla sul campo. Ci stiamo godendo questo momento ma ci sono ancora tanti punti in palio e cercheremo di fare il possibile, e anche di piu', per mantenere questa posizione". Ma un Parma reduce da 14 gare utili e 4 vittorie di fila ha tutto per aspirare a un posto nella prossima Europa League. "Cerchiamo di vivere gara per gara - replica - I 3 punti in palio in ogni partita possono consentire salti enormi in classifica. La classifica finale ci dira' dove siamo, noi siamo una squadra che se la puo' giocare con tutte quante e con umilta' e serenita' cerchiamo di continuare questo trend positivo".

A partire dallo 'scontro diretto' di domenica prossima col Verona. "Affrontiamo una squadra che ha i nostri stessi punti, anche se con una partita in piu', e' bello arrivare a questo punto del campionato a un confronto del genere ma e' una gara che non deve poi far fare ragionamenti diversi su quello che e' stato fin qui il cammino delle due squadre". Parma sembra tornata l'isola felice di qualche anno fa. "E' un ambiente dove c'e' un po' meno pressione ma il pubblico e' esigente - precisa Donadoni - ieri ci hanno seguito tantissimi tifosi ma qualche domenica fa, col Catania, non e' arrivata la goleada e ci sono stati anche dei fischi". La squadra gialloblu' e' una delle piacevoli sorprese di questa stagione e i segreti sono tanti. "C'e' uno zoccolo duro importante - conferma Donadoni - Lucarelli, tanto per citarne uno, non e' piu' giovanissimo ma l'impegno che ci mette, l'esempio che da' spiegano tutto. Anche il rapporto e il tipo di programmazione che si portano avanti con la societa' e il direttore sportivo sono fondamentali, cosi' come avere lo staff che ho la fortuna di avere". E Donadoni? "Cerco di essere me stesso e mantenere un certo tipo di equilibrio, cerco solo di trasferire ai ragazzi che ho a disposizione quello che madre natura e le esperienze vissute mi hanno dato", minimizza il tecnico, che non nasconde di voler provare un giorno un'avventura all'estero. "Mi auguro che attraverso il lavoro qualcosa accada - ammette - io intanto cerco di vivere al meglio l'oggi, che e' l'unica certezza che ho. E attraverso questa certezza costruirmi il futuro".

Tags:
donadoniparmaeuropa
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.