A- A+
Sport
F.1/ Al via processo a Bernie Ecclestone: "Sono innocente, fui ricattato"

Bernie Ecclestone si e' dichiarato innocente rispetto l'accusa di corruzione, nell'ambito del processo che si aperto a Monaco di Baviera. All'inizio dell'udienza, presente in aula il patron inglese della Formula 1, i legali hanno letto un lungo comunicato in tedesco in cui si sostiene che "la presunta corruzione non e' mai avvenuta" e che "le accuse della procura sono basate sulle dichiarazioni di Gribkowsky (il banchiere che Ecclestone avrebbe corrotto, ndr) che sono inesatte, ingannevoli e vaghe". Ecclestone ha seguito l'udienza aiutato da un interprete.

Per l'accusa, l'83enne manager avrebbe "indotto al crimine" il banchiere Gerhard Gribkowsky, ex direttore del settore rischi della BayernLB. Ecclestone lo avrebbe convinto a vendere al fondo d'investimenti 'amico' Cvc i diritti tv della Formula 1, dietro il pagamento di una tangente da 31,8 milioni di euro. Ecclestone avrebbe ricevuto 47,7 milioni di euro da Gribkowsky come parte dell'accordo. Ma lui sostiene di essere stato ricattato da Gribkowsky e di averlo pagato per evitare che diffondesse false accuse nei suoi confronti con documenti fiscali compromettenti. La sentenza e' prevista per settembre.

Tags:
ecclestoneformula 1processo ecclestone
in evidenza
Baci bollenti al caldo di Miami Diletta-Loris, che coppia. Foto

Amore alla luce del sole

Baci bollenti al caldo di Miami
Diletta-Loris, che coppia. Foto


in vetrina
Just Eat: i risultati della 'Mappa del cibo a domicilio in Italia'

Just Eat: i risultati della 'Mappa del cibo a domicilio in Italia'


motori
Nuova BMW 3.0 CSL, prodotta in solo per 50 esemplari

Nuova BMW 3.0 CSL, prodotta in solo per 50 esemplari

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.