A- A+
Sport
Inter, Mancini: "Record di Mourinho? Ora i numeri contano poco"

"Il record di Mourinho battuto? Quell'Inter ha vinto, questa ancora nulla, qui per ora i numeri contano poco". Roberto Mancini resta sempre coi piedi per terra. La vittoria sull'Udinese permette ai nerazzurri di allungare in vetta, con un rendimento in trasferta superiore (17 punti a 16) a quella dello Special One, ma il tecnico jesino sottolinea ai microfoni di Premium Sport che al Friuli e' stata una partita "difficile, l'Udinese ha dimostrato di essere una squadra in forma e ci ha fatto soffrire: ma abbiamo dimostrato di saper soffrire bene, quando c'e' da farlo. Lo spirito e' questo, non esistono partite semplici e se non hai lo spirito giusto fai fatica. Per chi tifero' domani? Non cambia molto, e' presto: tutte quelle squadre continueranno a lottare per il titolo". Si e' sbloccato Icardi, autore di una doppietta.

"Segnare e' il suo lavoro: non abbiamo mai avuto preoccupazioni, perche' alla fine i gol li fara'. E' normale che gli attaccanti passino dei momenti di appannamento, ma finora e' arrivato a 7, un buon bottino. Stasera ha giocato molto bene, come Jovetic: cominciano a conoscersi e questa e' una cosa positiva". Esordio stagionale per Montoya. "E' un po' che pensavo di farlo giocare - commenta Mancini - sono molto felice, anzi forse e' l'aspetto che mi rende piu' felice stasera, non era facile dopo mesi di inattivita'. La migliore difesa? Va bene, dobbiamo diventare anche il miglior attacco". Stasera l'Inter ha chiuso in undici ma il tecnico jesino ha da ridire sui cartellini: "Quello di Telles non c'era: di simulazioni nelle ultime 5 partite ne avro' viste almeno 20, bisogna smetterla e ammonire". Poi una dedica speciale della vittoria, "a una bambina, Aurora, che purtroppo e' volata in cielo".

Sapevamo che venivamo in un campo difficile, contro una squadra in condizione, nel suo miglior momento, e abbiamo sfruttato le occasioni avute - ha aggiunto poi il 'Mancio' a Sky - Abbiamo iniziato non avendo un undici fisso e cambiando tanti giocatori: tutti si sentono coinvolti e parte del progetto, questa e' una gran cosa". "Il nostro obiettivo e' la Champions - ha proseguito - I giocatori hanno creato un buon feeling tra loro e il fatto che vi sia questa connessione e' molto importante. Poi gioco e gol verranno, e' importante avere una squadra in cui i ragazzi hanno voglia di lavorare l'uno per l'altro".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
intermancinimourinho
in evidenza
Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

Scatti d'Affari

Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO


casa, immobiliare
motori
Porsche Taycan nuova safety car della Formula E

Porsche Taycan nuova safety car della Formula E


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.