A- A+
Sport
Sliding doors, Inzaghi: "Stavo lasciando il Milan". Cerci o Iturbe...

"Ci tenevo a dire che sono l'allenatore della Primavera fino al 30 giugno 2016, non ho avuto altre comunicazioni fino ad ora, sono un dipendente del Milan e se il Milan mi chiamera' per altre mansioni sara' ben felice, altrimenti resto ad allenare la Primavera". Filippo Inzaghi preferisce non sbilanciarsi sull'evoluzione di questi giorni che lo danno come nuovo tecnico della prima squadra rossonera al posto di Seedorf (c'è da trovare la quadra sul divorzio di Clarence).

L'ex attaccante resta sulle sue anche se non puo' nascondere che "provoca emozione quello che si legge. Il Milan e' la mia vita, la mia storia, ho smesso di giocare per il Milan e tutto quello che mi dice il Milan faccio. Vedremo quello che succedera'". 

Inzaghi ricorda il suo personale sliding doors di gennaio, quando la sua strada ha rischiato di allontanarsi da Milanello: "Potevo andare via - il riferimento e' all'offerta ricevuta a stagione in corso dal Sassuolo per sostituire Di Francesco - ma sono stato costretto, volentieri, a rimanere perche' avevo un contratto". E proprio in virtu' di questo, Inzaghi si vede ancora in rossonero in futuro, che sia al posto di Seedorf oppure no. E se non dovesse essere lui il successore dell'olandese, "continuero' a essere fiero di allenare questi ragazzi".

Ma la decisione è stata presa. E in tema di mercato intanto, oltre alle voci su Alessio Cerci spunta l'alternativa: Iturbe del Verona. Attaccante esterno su cui però rischia di aprirsi un'asta difficile da contenere: piaceva alla Juve, piace alla Roma, ma ha pure il Real Madrid tra i suoi massimi estimatori. I giallobblù hanno riscattato l'attaccante dal Porto per 15 milioni di euro e sono pronti a venderlo per non meno di 25.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
inzaghipanchina milanpippo
in evidenza
E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

Corporate - Il giornale delle imprese

E-Distribuzione celebra Dante
Il Paradiso sulle cabine elettriche

i più visti
in vetrina
Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


casa, immobiliare
motori
Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”

Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.