A- A+
Sport
Juve, rimonta da... ottavi di Champions. Buffon: "Miracolo sportivo"

Allegri: "Peccato il rigore sbagliato da Vidal. Abbiamo fallito 10 occasioni" - "Il rigore non l'ho visto; mancavano 30 secondi alla fine e sono volato negli spogliatoi. Purtroppo l'abbiamo sbagliato. Cose che possono succedere. Ma i ragazzi l'hanno meritata la vittoria. Tecnicamente è stata una bella partita, anche se ho contato dieci occasioni fallite". Parola di Max Allegri. "Eravamo praticamente fuori ma la reazione è stata da grandi". Sulla scelta del cambio di modulo (passati a 4 in difesa), chiarisce: "Lo avevamo già provato ad inizio campionato, poi per necessità e non togliere certezze al gruppo abbiamo continuato con il sistema già conosciuto con modifiche nell'interpretazione. Avevo già intenzione di cambiare". Allegri comunque è ottimista sul finale di girone: "Adesso siamo messi bene e possiamo pensare di lottare per il primo posto". 

Buffon "miracolo sportivo, ce lo meritavamo" - "In quell'occasione la palla era un po' piu' lunga rispetto a quello che pensavo e quindi per quello l'ho voluta deviare in angolo senza rischiare. Ho pensato: 'alla fine e' solo un angolo' e invece capisci che hai rischiato. In una partita come quella di stasera aver messo a repentaglio una vittoria piu' che meritata per questo episodio sarebbe stata una punizione troppo severa, tra andata e ritorno abbiamo creato un'infinita' di palle-gol". Cosi' Gigi Buffon racconta lo svarione che ha portato al momentaneo 1-1 dell'Olympiacos firmato da Botia ma che non ha impedito alla Juventus di vincere lo 'spareggio' dello Stadium. "Fantasmi dopo il loro 2-1? La sfiducia e lo scoramento potevano attanagliarci, ma - prosegue il portiere bianconero ai microfoni di Sky Sport - speravo che potesse verificarsi questo miracolo sportivo, la sorte ce lo doveva per quanto successo all'andata e per quanto fatto stasera. Sicuramente l'aspetto psicologico gioca da padrone in certe situazioni, perche' inizi la gara con un ottimo ritmo e crei occasioni per fare gol, poi vai in vantaggio e vieni raggiunto. E' normale che qualcosa puoi cominciare a concedere dal punto di vista della convinzione e dell'agonismo. Poi pero' siamo stati bravi a rimanere in partita e a non concedere nulla a loro, e nella ripresa abbiamo ricominciato a macinare gioco e occasioni, nonostante il 2-1 loro abbiamo ripreso la nostra linea e siamo stati premiati". La difesa a 4? "Abbiamo concesso poco, ci siamo difesi bene e con ordine, abbiamo proposto gioco in modo meno consono alle nostre caratteristiche ma abbiamo dato un'idea di squadra che ha giocato in stile piu' europeo: rischi la parita' numerica quando ti difendi, ma - conclude Buffon - quando hai giocatori come Chiellini, Bonucci, Caceres e Barzagli una squadra come la nostra deve osare".

Llorente "era gara decisiva, bravi a reagire" - "Era una partita decisiva e non era facile dopo il vantaggio dell'Olympiacos, era difficilissimo e abbiamo saputo reagire: in 5' abbiamo cambiato la partita e questo mi e' piaciuto molto". Cosi' Fernando Llorente ai microfoni di Sky Sport: l'ingresso del Re Leone per il connazionale Morata ha cambiato il volto della Juventus contro l'Olympiacos. "Il calcio e' cosi', penso che Morata sia un grandissimo giocatore e stia facendo bene, puo' fare grandi cose per questa squadra - sottolinea l'attaccante spagnolo -. Questa squadra ha molto talento, ha molti giocatori e Allegri deve decidere. Io titolare la prossima partita? Vediamo, puo' giocare chiunque, io devo lavorare e se tocca a me daro' il massimo". "Voglio superare i gol fatti l'anno scorso - assicura Llorente -. Gioco diversamente? E' vero, ma anche cambiando qualcosa posso migliorare".

Pirlo "bravi a ribaltare risultato" - "E' stata una vittoria fondamentale. Siamo andati sotto ma nonostante questo abbiamo mantenuto la calma e abbiamo avuto la forza di ribaltare il risultato. Siamo soddisfatti della prestazione". Lo ha detto Andrea Pirlo ai microfoni di Sky Sport commentando la vittoria per 3-2 della Juventus sull'Olympiacos allo Stadium. Ora e' tutto nelle mani dei bianconeri di Allegri, che si giocheranno la qualificazione agli ottavi nei match con Malmoe e Atletico Madrid. "Era fondamentale vincere, sapevamo che dipendeva solo da noi - ha aggiunto il regista bianconero, che ha festeggiato con un gol la 100^ presenza in Champions League -. Ora abbiamo altre due partite da sfruttare al meglio. Quella di oggi e' stata una buona partita e abbiamo costruito tante occasioni, peccato non averle sfruttate prima, pero' siamo soddisfatti del risultato"

Pogba "dovevamo vincere e ora dipende da noi" - "Era una partita che dovevamo vincere e lo abbiamo fatto. Il gol? E' venuto da solo, ho tirato dopo aver provato il passaggio e ho segnato. Ora dipende da noi. Abbiamo sbagliato un rigore e capita. Ora dobbiamo continuare a vincere, non e' facile, ma dobbiamo farlo come oggi". Cosi' Paul Pogba, decisivo nella vittoria per 3-2 della Juventus sull'Olympiacos, ai microfoni di Sky Sport. Con il nuovo schema a rombo "per me non cambia molto, eravamo tre in mezzo e Arturo (Vidal, ndr) davanti - aggiunge il centrocampista francese -. Abbiamo fatto queste cose in allenamento e ci siamo trovati bene. Ansia da Europa? In Champions non si scherza, tutte vogliono vincere. E' un'esperienza che sappiamo non dobbiamo ripetere, non dobbiamo mollare neanche un po'".

Cuore Juventus, Olympiacos battuto 3-2 e raggiunto a 6 punti in classifica. Ma Vidal sbaglia al '94° il rigore che avrebbe portato la Juve avanti negli scontri diretti con i greci - Soffrendo, ma con merito, la Juventus si aggiudica lo 'spareggio' dello Stadium con l'Olympiacos per 3-2 e si rilancia in Champions League dopo due sconfitte esterne di fila. Sotto il diluvio Pogba (decisivo) ci prova dopo 12', ma Roberto - eroe dell'andata - para facile; ben piu' pericoloso Marchisio, che costringe il portiere spagnolo alla deviazione in corner. Ma il capolavoro lo realizza il solito Pirlo: al 21' la sua punizione s'infila all'incrocio dei pali. Dura poco pero' la gioia dello Stadium: Buffon regala un angolo all'Olympiacos, Botia anticipa Chiellini sul cross di Dominguez e per la Juve e' tutto da rifare. L'occasionissima per tornare avanti l'avrebbe Morata che, servito da Tevez, si fa rimontare in extremis da Abidal e spreca.

La difesa a 4 disposta da Allegri non puo' dormire sonni tranquilli perche' l'Olympiacos, con Afellay e Dominguez schierati dietro Mitroglu (in panchina Kasami, match winner di Atene), parte veloce in contropiede (35'); e' bianconera pero' l'ultima chance prima dell'intervallo, ma Pogba sbaglia il destro. Al rientro, gran contropiede di Tevez e scarico per Vidal che anziche' tirare crossa favorendo l'uscita di Roberto con la complicita' di Abidal.Llorente per Morata ma al 16' cala il gelo perche' N'Dinga, sul tocco di Maniatis, non lascia scampo a Buffon: avanti i greci. E' pero' la scossa. Tra il 20' e il 22' la Juve ribalta il risultato: prima con un po' di fortuna, perche' Roberto devia nella propria porta il colpo di testa di Llorente respinto dal palo; poi con la caparbieta' di Pogba, che opera il sorpasso con un destro secco dal limite: 3-2 e Allegri respira. Padoin per l'acciaccato Marchisio, la Juve rischia grosso quando Elabdellaoui quasi indovina l'angolino, mentre Llorente (due volte), Tevez e il neoentrato Pereyra mancano il 4-2. Al 94' Vidal fallisce il rigore che avrebbe messo la Juve in posizione di vantaggio sui greci in caso di arrivo a pari punti. Ora le due squadre sono seconde a quota sei contro i 9 dell'Atletico Madrid capolista (Malmoe ultimo a 3). E mancano due partite alla fine. Reduce da due sconfitte consecutive (a Madrid e Atene) e, soprattutto, per come si era messa la partita va bene cosi'.

Tags:
juventusolympiakospirlopogballorente
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Ilary Blasi: "L'immaginazione dell'uomo...". LADY TOTTI, FOTO

Ilary Blasi: "L'immaginazione dell'uomo...". LADY TOTTI, FOTO


casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.