A- A+
Juventus News
Juventus, rivoluzione a fine campionato: Allegri in billico. Sondaggio Ancelotti e...

Juventus, rivoluzione a fine campionato: Allegri in billico. Sondaggio Ancelotti

Scudetto o non scudetto la Juventus cambierà faccia nella prossima stagione. Un flop in campionato a vantaggio del Napoli potrebbe rendere ancor più nette le scelte della società bianconera. Il primo nome in bilico è quello di Massimiliano Allegri. Non da oggi. Già il tecnico livornese pareva a fine ciclo dopo la finale di Champions League persa a Cardiff lo scorso mese di giugno. Già era stato accostato ad almeno 2-3 top club internazionali: dal Psg - che però ha virato su Tuchel del Borussia Dortmund - a Chelsea e Arsenal in Premier League (pur se entrambe hanno messo Luis Enrique prima opzione). La realtà è che dopo 4 stagioni il rapporto pare avviato alla conclusione. Non è un caso che nei giorni scorsi sia emerso un sondaggio della Juventus per Carlo Ancelotti (ma il tecnico di Reggiolo scruta pure lui l'evoluzione dei cambi di panca in Premier League sull'asse Arsenal-Chelsea), da settimane si parla di Simone Inzaghi (che tanto piace alla dirigenza bianconere per il grande lavoro svolto alla Lazio in queste stagioni). Senza dimenticare la suggestione Zidane: sino a poche settimane fa Zizou era quasi certo di chiudere la storia con il Real Madrid, poi quel rigore di Cristiano Ronaldo al 93° del match con la Juventus ha mischiato le carte.

juventus khedira pjanic insigne(foto Lapresse)
 

Juventus, rivoluzione a fine campionato: Marchisio addio. Dybala e Pjanic...

Ma la rivoluzione Juventus sarà anche a livello di rosa. Gianluigi Buffon sente le sirene del Boca Juniors (per dare l'assalto alla Copa Libertadores, la Champions sudamericana) come alternativa a un futuro da dirigente bianconero. Stephan Lichtsteiner e Kwadwo Asamoah sono in scadenza di contratto (il secondo è diretto a Milano: sponda Inter, anche se il Milan ha provato un blitz nei giorni scorsi). Claudio Marchisio è destinato a levarsi la maglia (del cuore) bianconera per chiudere la carriera con un'avventura in MLS. Mario Mandzukic, in scadenza 2019, non dispiace al Milan e ha comunque grande mercato malgrado i 32 anni. Senza dimenticare la possibilità della cessione di un big. Paulo Dybala è l'oggetto del desiderio di tanti (Real Madrid e Barcellona in primis, anche se nessuna delle due ha mai affondato il colpo davvero), ma in queste ore è emerso il pressing del Paris Saint Germain su Miralem Pjanic. E attenzione ad Alex Sandro che ha offerte importanti all'estero.

Juventus, rivoluzione a fine campionato: arrivano Caldara, Spinazzola. Morata e Martial...

La Juventus si è già mossa in entrata e tanto altro farà in estate. Leonardo Spinazzola è prenotato da tempo per un posto come terzino sinistro. Posizione che vedrà un secondo ingresso (proprio alla luce dell'uscita di Asamoah e quella probabile di Alex Sandro): Matteo Darmian, Bellerin e Meunier i nomi caldi. Nel ruolo piacciono anche Digne, Bernat, Filipe Luis e Hector. In mezzo alla difesa arriverà Mattia Caldara, anche lui preso da tempo e lasciato crescere con calma nell'Atalanta di Gasperini. A centrocampo Marotta e Agnelli vogliono un segnale forte da Emre Can in scadenza con il Liverpool. In attacco è d'attualità il nome del giovane talento francese Martial (che al Manchester United non ha trovato lo spazio che sperava), oltre al rientro dal prestito di Marko Pjaca. E attenti ai cavalli di ritorno: Morata (deluso dall'avventura al Chelsea) e Paul Pogba. Lo spagnolo tornerebbe volentieri in Italia, più difficile rivedere in bianconero il centrocampista francese, pur in possibile uscita dal Manchester United dove ha vissuto una stagione decisamente complicata.

juventus napoli buffon gol koulibaly(foto Lapresse)
 

JUVENTUS-NAPOLI NEWS DOPO LA SFIDA SCUDETTO

Juventus-Napoli, Allegri: "Dormito poco. Abbiamo ancora un punto in più". JUVENTUS NEWS

"Stanotte ho dormito dopo, visto che avevo il treno alle 5 questa mattina per venire qui. Sapevamo che quest'anno sarebbe stata dura, ora pensiamo una gara per volta. Abbiamo una settimana per recuperare energie e preparare al meglio la prossima sfida. La Juve ha ancora un punto di vantaggio". Massimiliano Allegri racconta il day after di Juventus-Napoli ai microfoni di RMC. Il tecnico bianconero spiega cosa non gli è piaciuto nella sconfitta: "Non è stata una bella partita. Loro hanno avuto un po' più di gestione del pallone, ma non ci sono state grandi conclusioni. C'è stato questo episodio al 90esimo che potevamo gestire meglio, ma il calcio è questo, sono cose che succedono. Ora abbiamo partite difficili, ma nel calcio non c'è nulla di scontato. E' una bella settimana, sarà un bel finale di stagione".

Juventus-Napoli 0-1. Sarri: "Una soddisfazione, ma loro sono ancora avanti"

"Non è stata la partita perfetta, perché se avessimo alzato i ritmi nel secondo tempo saremmo potuti venirne a capo prima, ma è stata un’ottima partita: alla Juventus non abbiamo concesso niente e la vittoria è arrivata come logica conseguenza di questo atteggiamento", spiega Maurizio Sarri a Mediaset Premium dopo la vittoria del Napoli per 1-0 sulla Juventus con gol di Koulibaly. Il tecnico partenopeo non si sbilancia sullo scudetto: "Per ora mi sono divertito, abbiamo reso felice una tifoseria straordinaria come la nostra, ma per il resto la Juventus è ancora davanti: dobbiamo solo pensare alla prossima partita. Certo è che vincere qui è sempre difficilissimo e stupendo, è una soddisfazione enorme, ma dobbiamo anche rimanere lucidi perché al momento rimane fine a sé stessa. La Juventus viene da sei Scudetti e per questo rappresenta il potere ‘tecnico’, anche se per me rappresenta anche qualcosa d’altro, è una squadra che tutti sperano di battere perché è la più forte e averlo fatto per noi è motivo d’orgoglio". Sarri parla dell'atteggiamento tattico del suo Napoli: "Se ho pensato di cambiare modo di giocare dall’inizio? Sarebbe stata una bestemmia, se siamo arrivati fin qui è per via del nostro consolidato modo di gioco. In questi tre anni questa squadra è cresciuta tatticamente, tecnicamente e mentalmente, ma è difficile programmare: ci sono squadre più economicamente attrezzate di noi, noi dobbiamo solo pensare di colmare il gap con il gioco".

sarri dito medio
 

Juventus-Napoli, dito medio di Sarri ai tifosi bianconeri: "Ci sputavano addosso"

Maurizio Sarri, arrivando allo stadio con il pullman del Napoli, ha mostrato il dito medio ad alcuni tifosi della Juventus. Il tecnico del Napoli ha voluto precisare che "non si trattava di tifosi, con i quali anzi abbiamo scherzato in albergo. Era un gruppo di persone che ha sputato contro il nostro pullman e ci ha insultati in quanto napoletani. Il gesto era per loro". 

Juventus-Napoli, Allegri: "Partita bruttissima, con l'Inter è decisiva"

"Purtroppo sul calcio d’angolo non abbiamo marcato e abbiamo preso gol. Era uno scontro diretto e il Napoli ha fatto quello che doveva fare, ha tenuto più palla e gli vanno fatti i complimenti, perché hanno dei meriti"., spiega Massimiliano Allegri a Mediaset Premium dopo la sconfitta per 1-0 della Juventus in casa contro il Napoli. Il tecnico bianconero guarda al futuro: "È quella di sabato con l'Inter. Siamo ancora in testa al campionato, abbiamo due partite in casa e due fuori, ma quella decisiva sarà quella di Milano. Ora dobbiamo velocemente ripulirci da questa sconfitta e rimetterci subito al lavoro. Il calcio è questo: loro sono stati bravi nella pressione. Qualche avvisaglia si è già vista nel match di Crotone, ma ormai è andata, dobbiamo guardare avanti". La Juventus non ha mai calciato nello specchio della porta del Napoli: "Non so se questa sia stata la peggior Juventus della stagione, considerate che di fronte avevamo un avversario forte come il Napoli, anche se qualcosa di meglio potevamo farlo. Ma credo che fino al 20 maggio il campionato sarà aperto".  Allegri su Dybala sostituito al 45': "L'ho tolto solo perché avevo bisogno di un po' più di copertura sugli esterni. Dobbiamo rasserenarci, nel calcio non c’è mai niente di scontato quindi dovremo essere bravi a ripartire".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
juventus napolijuventus napoli 0-1sarriallegrikoulibaly
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.