A- A+
Sport
Maradona: magistratura indaga su ipotesi negligenza soccorsi
(Lapresse)

Maradona: magistratura indaga su ipotesi negligenza soccorsi

La giustizia argentina ha aperto un'indagine per determinare se ci sia stata negligenza nella morte di Diego Maradona, ovvero accertare se l'ex calciatore abbia ricevuto cure e soccorsi necessari. "Ci sono gia' irregolarita'", ha detto all'AFP un membro della famiglia. A poche ore dalla sua morte, l'avvocato e amico di Maradona, Matias Morla, aveva denunciato il fatto "che l'ambulanza ha impiegato piu' di mezz'ora per arrivare alla casa" dove si trovava il paziente. Ha avvertito che sarebbe andato "fino alla fine". Ma ne' lui ne' alcun membro della sua famiglia ha ancora presentato una denuncia, ha detto una fonte giudiziaria all'AFP. "L'indagine e' stata aperta perche' si tratta di una persona deceduta nella sua casa e nessuno ha firmato il suo certificato di morte. Cio' non significa che ci siano sospetti di irregolarita'", ha detto la stessa fonte, richiedendo l'anonimato.

Maradona: perquisiti i 3 che si sono fatti selfie accanto salma

La Procura della Citta' di Buenos Aires insieme alla polizia della capitale hanno effettuato ieri tre perquisizioni simultanee contro le tre persone che si sono fatte il selfie posizionandosi accanto alla bara con il corpo di Diego Maradona e ancora aperta. Lo hanno riferito fonti investigative. I tre erano (sono stati infatti subito licenziati appena le foto sono circolate e scatenato l'ira degli argentini, ndr) dipendenti della Funeral Home Sepelios Pinier e si erano presi cura del cadavere dell'ex calciatore. I saranno chiamati a testimoniare dalla Procura ma non sono stati arrestati perche' non quanto loro contestato non sono comunque crimini che giustificano un provvedimento restrittivo. La Procura numero 25 di Buenos Aires per Criminal, Cattiva Condotta e Misdemeanor li citera' in linea di principio per presunta profanazione di un cadavere ed e' possibile che vengano anche accusati di violazione di "diritti molto personali". Si sta indagando sulla pubblicazione delle fotografie dei dipendenti con il corpo di Maradona, alcune immagini che sono state scattate prima che la salma venisse velata e trasferita alla Casa Rosada, e hanno fatto il giro del mondo giovedi'. Le fotografie originali mostrano il corpo senza vita di Maradona, che non e' stato visto in altro modo da quando la bara e' rimasta chiusa durante la veglia. Durante le perquisizioni personali la Polizia ha sequestrato tre telefoni cellulari, un laptop, una chiavetta USB e diverse magliette che corrispondevano agli abiti che indossavano gli indagati al momento dello scatto delle foto.

MARADONA. IBRAHIMOVIC: "DIEGO SIMBOLO DI NOI GIOCATORI, LUI E' IL 10"

"Quando pensi al numero 10 a chi pensi? A MARADONA. Lui e' il simbolo del numero 10. La gente oggi vuole vestire la maglia numero 10 per MARADONA". In queste parole tutto l'amore di Zlatan Ibrahimovic per Diego Armando MARADONA, deceduto il 25 novembre all'eta' di 60 anni. L'attaccante svedese del Milan ha parlato della scomparsa del Pibe de Oro su Sky Sport con il suo ex compagno di squadra in rossonero, Massimo Ambrosini. Il contenuto integrale andra' in onda venerdi' 4 dicembre nel corso della trasmissione "23" su Sky Sport 24. "Mi dispiace tanto perche' per me MARADONA e' piu' del calcio. Lui e' leggenda, religione per tanti. Ho avuto la fortuna di conoscerlo dal vivo, parlare con lui - ricorda Ibra - lo ritengo un simbolo per tutti i calciatori. Non so se faceva sempre le scelte giuste ma faceva tutto con il cuore e per questo in tutto il mondo lo amavano. Era sempre se stesso". Ibra sottolineare cosa e' cambiato nel corso degli anni nella vita dei calciatori e parla della sincerita' di MARADONA, del suo modo di essere, chiedendo di ricordarlo per il calciatore che e' stato.

RUGBY: MARADONA. ALL BLACKS RENDONO OMAGGIO A DIEGO PRIMA DELL'HAKA

Anche i mitici All Blacks rendono omaggio al mito MARADONA. Prima della sfida di Newcastle, in Australia, contro l'Argentina in un match valido per la Championship, quest'anno in versione Tri Nations vista la rinuncia del Sudafrica, i neozelandesi hanno messo sul campo una maglia nera con il numero 10 e il nome di MARADONA. Prima della classica Haka, il capitano Sam Cane, ha poggiato la maglia sul terreno di gioco per poi aprire il rito della danza Maori. 

Loading...
Commenti
    Tags:
    maradonamaradona mortodiego maradona mortodiego armando maradona mortomaradona napolimaradona juventusdiego maradona juventuscabrini maradonaantonio cabrini maradonamaradona cabrini
    Loading...
    in evidenza
    Governo, nuova mossa di Renzi: "Provamo a dì che scherzavamo?"

    La crisi vissuta con ironia

    Governo, nuova mossa di Renzi:
    "Provamo a dì che scherzavamo?"

    i più visti
    in vetrina
    Jennifer Lopez struccata, lezione agli haters. "Botox? No, questa è la mia faccia"

    Jennifer Lopez struccata, lezione agli haters. "Botox? No, questa è la mia faccia"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Bentley lancia la nuova Bentyaga Hybrid

    Bentley lancia la nuova Bentyaga Hybrid


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.