A- A+
Sport

Dopo il gesti dell'ombrello ("Non voleva essere offensivo ma solo satirico"), Diego Maradona apre un secondo capitolo della sua guerra contro Equitalia. L'ex Pibe de Oro ha annunciato un'azione legale nei confronti dell'ente tributario. Motivo? Lo hanno perquisito al suo arrivo a Ciampino "davanti al suo legale Angelo Pisani, alla figlia Dalma e alla compagna Rocio", per cercargli addosso oggetti di valore da poter sequestrare. La denuncia è "per ingiusta attività esecutiva degli organi tributari".

Tornando al gesto dell'ombrello, va detto che Dieguito nelle scorse ore aveva spiegato attraverso il legale Pisani: "E' stato in risposta all'ennesimo agguato tentato la settimana scorsa davanti a mia figlia, senza che mi fosse mostrata neanche l'autorizzazione del giudice". L'ex fuoriclasse del Napoli, sempre tramite il suo avvocato, ha voluto chiarire un aspetto: "Non ho offeso nessuno e sono orgoglioso di essere Maradona, di amare ed essere amato dalla gente per la mia coerenza, che non è mai stata in vendita".

LE POLEMICHE SU MARADONA TRA DOMENICA E LUNEDI'

maradona gesto dell 274349

"Maradona gesto dell'ombrello a Equitalia? È gesto da miserabile e credo che vada perseguito con grande determinazione". Così il viceministro dell'Economia, Stefano Fassina, a Mix 24 su Radio 24 intervistato da Giovanni Minoli sul caso Maradona, commenta il suo gesto eloquente dell'ombrello a Equitalia. Funzionari di Equitalia hanno notificato a Diego Armando Maradona un avviso di mora da oltre 39 milioni di euro. "Stiamo parlando di quasi 40 milioni di euro e Maradona farebbe bene a imparare a rispettare le leggi", commenta l'economista a Mix 24.

maradona fazio

Ascolti: Maradona bene, ma non sfonda: 3 milioni, in linea con la settimana prima

Su Rai3 Che Tempo Che Fa, ospitando tra gli altri Diego Armando Maradona, conquista 2.919.000 spettatori (10.79%). Un buon risultato, ma in linea con la trasmissione. La scorsa settimana aveva ottenuto  numeri simili con 2.974.000 spettatori e uno share dell’11.23%.

La polemica 1/ Salvini (Lega), Maradona gratis da Fazio? - - "Il 'povero' Maradona ospite di Fazio, su Rai 3. Uno schifo. Che ci vada gratis e' una barzelletta, a cui non crede nessuno. Scommettiamo che la RAI (cioe' noi) sborsera' un sacco di quattrini per questa intervista?!? Che occupi un 'servizio pubblico', e' una presa per il culo. Ma licenziare il milionario Fazio, non si puo'?". Lo afferma il vicesegretario federale della Lega Nord Matteo Salvini, che tramite la sua pagina Facebook chiede agli utenti del social network cosa pensino al riguardo. Il posto in meno di un quarto d'ora ha gia' totalizzato 653 "like" e 73 condivisioni

La polemica 2/ Lanzillotta, Maradona da Fazio? No ad apologia per chi evade - "Maradona da Fazio? No ad apologia ne' compiacenza per chi evade 35 milioni di tasse". E' quanto scrive Linda Lanzillotta vice presidente del Senato (Scelta Civica) in un tweet in merito alla partecipazione di Diego Armando Maradona questa sera alla trasmissione 'Che tempo che fa' ricordando il contenzioso aperto dello stato italiano con il campione argentino e il rischio di compiacenza per chi evade il fisco.

La polemica 3/ Brunetta chiede 'cartellino giallo' a Fazio - Dopo quello che definisce "l'indecente episodio accaduto ieri sera a 'Che tempo che fa'", con il 'gesto dell'ombrello' all'indirizzo di Equitalia da parte di un Maradona "elevato cosi' a testimonial dell'evasione fiscale in casa di chi paga il canone per vedersi sbeffeggiato", Renato Brunetta annuncia di aver depositato oggi un'interrogazione al presidente della Vigilanza Rai, Fico. "Piu' grave del comportamento dell'ex calciatore - prosegue il capogruppo Pdl alla Camera - appare quello di chi gli ha approntato il palcoscenico". "Se Maradona e' infatti noto per le sue intemperanze, e dunque non stupisce si sia esibito nel gesto dell'ombrello contro Equitalia, davvero offensiva e' la condiscendenza manifestata dal conduttore Fabio Fazio che - accusa Brunetta - ha lasciato che il suo pubblico tributasse un'ovazione per quell'atto di volgare offesa, che irride la legge e gli italiani onesti". L'interrogazione chiede quindi "di far luce su eventuali compensi fatti giungere per vie traverse a Maradona e se nel contratto di Fazio esistano clausole che lo vincolino a rispettare il decoro della Rai e quali siano le sanzioni in caso di violazione".

La replica di Maradona/ - Prima di ripartire per Dubai, Diego Armando Maradona ha voluto rispondere al vice ministro dell'Economia, Fassina, che gli aveva dato del miserabile dopo il gesto dell'ombrello fatto ad Equitalia durante la trasmissione di Fabio Fazio "Che tempo che fa" su Rai3. A riportare il pensiero del Pibe de oro e' stato come sempre il suo avvocato napoletano Angelo Pisani. "Quel gesto - ha detto Maradona - non voleva essere offensivo ma solo satirico, in risposta all'ennesimo agguato tentato la settimana scorsa davanti a mia figlia, senza che mi fosse mostrata neanche l'autorizzazione del giudice".

L'ex fuoriclasse del Napoli, sempre attraverso il legale Pisani, ha voluto chiarire un aspetto. "Non ho offeso nessuno e sono orgoglioso di essere Maradona, di amare ed essere amato dalla gente per la mia coerenza, che non e' mai stata in vendita". Poi la replica al vice ministro dell'Economia: "Fassina, che io non conosco e non so cosa abbia fatto per la gente, farebbe bene a considerare miserabili tutti quelli che perseguitano gli innocenti invece di fare emergere la giustizia e la verita'. Se Fassina ha il coraggio, ascolti, com'e' suo dovere, il mio avvocato il quale gli potra' spiegare e illustrare la controversia di cui lui parla senza neanche conoscere le carte, senza mai chiedersi come si possano pretendere da un contribuente 40 milioni di euro per spese, interessi e more. In 30 anni non si e' mai interessato alla mia questione, come nessun altro esponente del governo italiano. Invece il mondo intero ormai ha capito che non sono mai stato un evasore, e che la presunta violazione fiscale originaria presupposto della richiesta di Equitalia non esiste: dovrebbe chiedermi scusa".

La controreplica di Equitalia/ - "E' assurdo che si possa consentire a Maradona di fare il gesto dell'ombrello su una tv pubblica pagata da tutti quei contribuenti che non evadono il fisco e pagano il canone Rai": e' questo il commento trapelato da fonti di Equitalia, che mettono in risalto anche l'entita' di quanto il 'pibe de oro' debba all'Erario italiano. Il calciatore deve infatti all'Erario quasi 40 milioni di euro, e le stesse fonti ricordano che venerdi' e' stato notificato l'avviso di mora mentre ora Equitalia "sta facendo tutto il possibile per verificare se presso terzi ci sono dei crediti che si possono pignorare visto anche che Maradona e' in Italia per sponsorizzare una collana di Dvd promossa dalla Gazzetta dello Sport e Rai-Eri".

 

Non mi drogo piu' da dieci anni". Lo ribadisce Diego Maradona, nella sua intervista a 'Che tempo che fa', dopo che già lo aveva raccontato nei giorni scorsi nel corso di un evento alla Gazzetta, ripreso dalle telecamere di Affari. "Non sono stato mai un evasore ne' ho mai rubato a qualcuno".  Ospite di Fabio Fazio il Pibe de Oro e' tornato sull'avviso di mora di oltre 39 milioni di euro notificatogli da Equitalia al suo arrivo in Italia, per assistere venerdi' scorso alla sfida di campionato tra Roma e Napoli.

video maradona balotelli


GUARDA IL VIDEO DI AFFARI:
Maradona: “Balotelli? Una volta mi mandò la sua foto
mentre si fumava un sigaro.
Fu il mio primo contatto con lui. Mi è piaciuto”.
CLICCA QUI PER LA CLIP COMPLETA DEL RACCONTO

 

"Non ero io a firmare i contratti, ma Coppola e Ferlaino - sottolinea l'ex campione argentino, riferendosi al periodo d'oro vissuto nel Napoli - Loro pero' possono girare tranquilli per l'Italia, a me invece tolgono pure gli orecchini...C'erano degli sponsor che avrebbero voluto transare il mio debito per ottenere pubblicita' ma io voglio andare fino in fondo e sapere la verita'. Equitalia, venendo da me, si fa pubblicita', invece di lavorare per l'Italia che sta soffrendo. Io non mi nascondo".

Tanti gli argomenti toccati dal 'Pibe de Oro', che il 30 ottobre compira' 53 anni ("Ma per tutto quello che ho vissuto, ne avro' 85-86...") e che assicura di non assumere piu' droghe da dieci anni ("Mi ha salvato l'amore per le mie figlie").

video maradona balotelli


VIDEO DI AFFARI/  Maradona: “La droga? Ho toccato il fondo, ora sono 10 anni tra quattro mesi che ho detto basta”. CLICCA QUI PER LA CLIP DEL RACCONTO DI DIEGO  

Maradona, che si definisce "il rappresentante sportivo di Dubai", sottolinea, tra il serio ed il faceto, che "prima pensavo si nascesse numero dieci, ora questo numero lo porta qualunque giocatore al mondo...". E' lui il piu' grande giocatore di sempre ma, per la sua epoca, non dimentica che "C'erano dei grandi giocatori come Careca, Van Basten, Gullit e Mattheus, oggi invece si cambia squadra facilmente". Infine, una battuta sul Mondiale in Brasile: "E' un sacrificio grande per la gente, credo ci siano cose piu' importanti che il Brasile vinca una Coppa del Mondo. Loro hanno Mondiali ed Olimpiadi: e' un costo molto alto per la gente, che prima si deve far mangiare bene".

CODACONS  CHIEDE SANZIONE PER FAZIO E RAI3 Una "pericolosa istigazione all'evasione fiscale per la quale Raitre e Fabio Fazio devono essere severamente sanzionati". Lo afferma il Codacons, dopo la puntata di 'Che tempo che fa' di ieri e il gesto dell'ombrello compiuto da Maradona verso il fisco italiano. "Lo spettacolo a cui ieri hanno assistito i telespettatori e' particolarmente diseducativo, e crediamo sia necessario un intervento dell'Autorita' per le comunicazioni, che deve multare la rete e Fabio Fazio per quanto trasmesso", spiega il presidente Codacons, Carlo Rienzi. "Ne' il gesto di Maradona - continua Rienzi - e' stato stigmatizzato in diretta, ne' e' stato possibile un contraddittorio con Equitalia, che avrebbe ben potuto spiegare in tv le ragioni del procedimento contro Maradona. Ci aspettiamo che ora Fazio inviti in trasmissione il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, in modo da ripristinare una corretta informazione a beneficio dei telespettatori". In ogni caso il Codacons ha deciso di inviare una segnalazione all'Agcom, chiedendo di elevare una sanzione nei confronti del conduttore e di Raitre in relazione alla puntata di ieri di 'Che tempo che fa'. "Ne' il gesto di Maradona - continua Rienzi - e' stato stigmatizzato in diretta, ne' e' stato possibile un contraddittorio con Equitalia, che avrebbe ben potuto spiegare in tv le ragioni del procedimento contro Maradona. Ci aspettiamo che ora Fazio inviti in trasmissione il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, in modo da ripristinare una corretta informazione a beneficio dei telespettatori". In ogni caso il Codacons ha deciso di inviare una segnalazione all'Agcom, chiedendo di elevare una sanzione nei confronti del conduttore e di Raitre in relazione alla puntata di ieri di 'Che tempo che fa'.

 

Tags:
maradonaequitaliafaziorai

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.