A- A+
Sport

"Stiamo negoziando”. Felipe Massa svela che il suo futuro potrebbe essere con quella Lotus che Kimi Raikkonen ha lasciato libera per tornare in Ferrari al suo posto. Uno scambio di seggiolini. “A mio parere la Lotus ha una macchina molto competitiva, che è quello che voglio. Si tratta di una squadra con una storia molto importante in Brasile". E aggiunge: "Il team ha vissuto un periodo difficile, anche a livello finanziario. Stiamo parlando per cercare un punto di incontro positivo non solo per me ma anche per la Lotus, affinché la squadra possa continuare a schierare una monoposto valida".

Ma Felipe alza il tiro e aggiunge: “Ho avuto contatti con la McLaren. Non posso giudicare … è difficile da dire … con Lotus il contatto è stato molto buono.”

La realtà è che il team di Woking non ha ancora confermato Jenson Button e Sergio Perez, ma pare solo una formalità dato che l’ex iridato inglese è considerato dal team manager Martin Whitmarsh, il vero leader del team in una stagione negativa, mentre il giovane messicano ha dato buone sensazioni in prospettiva futura. Il team però avrebbe chiesto di individuare sponsor brasiliani per coprire l’eventuale partenza, proprio in direzione Lotus, di Pastor Maldonado (che ha dietro il ricco brand venezuelano Pdvsa).

Un'altra ipotesi per Massa potrebbe essere legata alla Williams. Il suo managar, Nicolas Todt (figlio del presidente Fia ed ex Ferrari, Jean) ha esplorato anche questa situazione.

Il brasiliano giura che la sua carriera “non è finita. Sono molto più sciolto, più libero". E l'addio alla Ferrari “penso che potrebbe essere un bene per me.”

Quindi lancia una frecciata a Maranello: "Aiutare Alonso? No, adesso vado all'attacco". E si leva un sassolino dalla scarpa ricordando quando nel Gran Premio di Germania, dal box della Rossa arrivò l'ordine di lasciar passare Alonso: "Quella giornata mi addolorò profondamente",

Tags:
felipe massalotusmclarenferrariraikkonenalonso

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.