A- A+
Milan News
Crema solare, esposizione al sole: come spalmare la crema solare senza errori

Crema solare, esposizione al sole: come spalmare la crema solare senza errori

In estate proteggere la propria pelle dai raggi solari diventa ancora più importante. Uno studio del King’s College di Londra, appena pubblicato sulla rivista Acta dermato-Venereology, svela i segreti sulle creme solari, in particolare concentrandosi sulla giusta dinamica relativa allo spalmarsi il prodotto sulla cute.

Crema solare, pelle protetta al sole: gli errori da evitare quando si spalmarla

Come è stata condotta tale ricerca? Gli studiosi inglesi hanno invitato diversi volontari chiari di pelle ad applicarsi una crema solare con alta protezione in dosi diverse, che vanno da 0,75 mg a 2 mg per centimetro quadrato, ovvero la quantità indicata per ottenere la massima protezione dal prodotto. I volontari sono stati divisi in due gruppi, il primo gruppo è stato sottoposto ad un’esposizione solare di un giorno, mentre il secondo per cinque giorni consecutivi. Alla fine dell’esperimento in laboratorio sono state condotte delle biopsie su campioni di tessuto epiteliale, tramite l’analisi del DNA, al fine di misurare il danno alla pelle.

Crema solare, esposizione al sole: come spalmare la crema solare senza errori - Il modo e la quantità con cui si applica il prodotto influisce sulla nostra pelle

I risultati sono sorprendenti, infatti chi ha applicato una crema protettiva solare con SPF elevato, ha ottenuto una copertura del 40%. Il motivo è connesso alla dose di prodotto utilizzata che dovrebbe essere superiore per ottenere una protezione maggiore. E i risultati sui campioni di pelle lo rivelano: dove il dosaggio della crema era maggiore, minori erano i danni riportati dal tessuto epiteliale. In più chi è rimasto esposto ai raggi UV per cinque giorni con 2 mg di protezione ha riportato danni minori a chi si è trattenuto al sole per un solo giorno con dosaggio inferiore.

Crema solare, esposizione al sole: come spalmare la crema solare senza errori - Non è la quantità di crema utilizzata a determinare l'abbronzatura

Antony Young, colui che ha condotto la ricerca, sottolinea “Non c'è dubbio che la protezione solare fornisce una prevenzione importante contro il cancro alla pelle. Ma questa ricerca mostra che il modo in cui vengono applicate la creme gioca un importante ruolo nel determinare quanto sia efficace”. La conclusione è ovvia, siamo noi che talvolta preleviamo e spalmiamo sulla nostra pelle un dose insufficiente di crema solare, credendo di non raggiungere un'abbronzatura perfetta.

Tags:
esposizione al solecrema solarecreme solaricreme protettiveprotezione raggi uvraggi uvprotezione solare





in evidenza
Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto

Lady Kayne West sfila a Parigi

Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto


in vetrina
Affari in rete... a Euro 2024 (e non solo)

Affari in rete... a Euro 2024 (e non solo)


motori
24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.