A- A+
Milan News
Milan, ufficiali Boban e Maldini. Nasce il Milan di Giampaolo: le mosse sul calciomercato

MILAN-GIAMPAOLO CI SIAMO. RESCISSIONE CON LA SAMPDORIA

Marco Giampaolo ha rescisso il contratto che lo legava alla Sampdoria ed è pronto a diventare il prossimo allenatore del Milan. Il club blucerchiato ha depositato la risoluzione dell'accordo con il tecnico abruzzese. Giampaolo nelle prossime ore sottoscriverà il contratto biennale da due milioni netti a stagione (con opzione per il terzo anno) propostogli dal Milan.

MILAN, BOBAN E MALDINI: ORA E' UFFICIALE

Zvonimir Boban torna al Milan da dirigente, dopo gli anni in cui regala grandi giocate con da calciatore con la maglia rossonera: sarà Chief Football Officer del Club. Ufficiale anche la nomina di Paolo Maldini come direttore tecnico del club. Ora si attende l'ufficialità di Marco Giampaolo come prossimo allenatore (Eusebio Di Francesco sarà il suo successore alla Sampdoria) e di Frederic Massara come direttore sportivo (ottimo talent scout, per anni è stato braccio destro di Walter Sabatini).

NASCE IL NUOVO MILAN DI GIAMPAOLO, MALDINI E BOBAN

Il nuovo Milan sta nascendo. Al netto di cessioni che potrebbero fare bene al bilancio (Donnarumma e Suso i nomi più caldi, eventualmente Kessie se arrivassero offerte importanti) nei giorni scorsi il club di via Aldo Rossi ha già messo a segno il primo colpo di mercato: il 26enne centrocampista bosniaco Krunic, jolly acquistato dall'Empoli (119 presenze con 13 gol e 18 assist: rispettivamente 5 reti e 7 passaggi vincenti nell'ultima stagione giocata in serie A), che martedì svolgerà le visite mediche. Attesa per un nuovo colpo a centrocampo (con Lucas Biglia in bilico: ci sono offerte di club argentini per lui): Sensi del Sassuolo e Veretout della Fiorentina sono i nomi più caldi. Entrambi i club sognano di inserire Patrick Cutrone nell'affare (l'attaccante è anche un obiettivo del Torino), difficile che il Milan voglia lasciarlo partire a titolo definitivo. In difesa piacciono molto due giocatori. Uno è Joachim Andersen, 23enne difensore della Sampdoria che Marco Giampaolo ha valorizzato nell'ultima stagione, su cui però ci sono anche Arsenal e Lione, che ha una valutazione non inferiore ai 25 milioni. Il secondo nome è quello Dejan Lovren, centrale del Liverpool: il 30enne croato è giocatore di esperienza - dotato di ottimo senso della posizione - e molto forte sulle palle alte (pericoloso anche in zona offensiva). Il Milan cerca anche un terzino sinistro (con uno tra Ricardo Rodriguez e Laxalt che potrebbe partire): il 28enne portoghese Mario Rui (che Giampolo conosce bene dai tempi di Empoli) è in uscita da Napoli e ha il gradimento del Milan. I rossoneri però sono anche molto attenti al 20enne Luca Pellegrini, gioiello della Roma esploso quest'anno in prestito al Cagliari. Da verificare anche l'attacco, con éiatek intoccabile. Giampaolo gioca con due punte, quindi è ipotizzabile che il Milan avrà quattro giocatori nel reparto (due centravanti e due seconde punte). Detto delle tante richieste che ha Cutrone, bisognerà valutare Andrè Silva di ritorno dal prestito. Si era parlato di uno scambio con Schick, ma il giocatore giallorosso ha offerte anche da Marsiglia e Borussia Dortmund. E' stato offerto dal Siviglia anche Luis Muriel (dopo la fine dell'esperienza in prestito con la Fiorentina): il club valuterà più avanti.

MILAN, ZVONIMIR BOBAN È IL NUOVO CHIEF FOOTBALL OFFICER DEL MILAN

AC Milan comunica la nomina di Zvonimir Boban come Chief Football Officer del Club. Boban sarà responsabile del coordinamento e della supervisione delle attività sportive, lavorando a stretto contatto con l'Amministratore Delegato Ivan Gazidis e il Direttore Tecnico Paolo Maldini.

Con 9 trofei vinti (fra cui la Champions League del 1994, la Supercoppa Europea 1994 e 4 Scudetti), 251 partite in rossonero e 30 gol, Zvonimir Boban appartiene all’Olimpo delle Glorie rossonere. Un vero leader in campo e fuori, è stato Capitano della Dinamo Zagabria (a soli 19 anni) e della Nazionale croata. Si è sempre distinto, non solo per le doti tecniche di raffinato trequartista, ma anche per la sua intelligenza tattica e personalità; tratti che ha saputo trasferire anche nella carriera manageriale culminata con la nomina, nel maggio 2016, di Vice Segretario Generale della FIFA, istituzione nella quale si è occupato di svariati progetti per lo sviluppo del calcio e delle competizioni, tra cui l’introduzione del VAR. Zvonimir Boban torna a Milano e a Milanello, al centro del progetto di crescita avviato da Elliott la scorsa estate, con un solo obiettivo: riportare il Milan nell’élite del calcio mondiale.

"Sono molto emozionato nel dare il bentornato a Zvone nella sua Casa, nel nostro Milan - ha dichiarato l'Amministratore Delegato di AC Milan Ivan Gazidis - Per le sue caratteristiche, la sua esperienza e le sue capacità, sono certo che contribuirà in modo determinante alla crescita della nostra Area Sportiva e garantirà un valore aggiunto determinante nelle relazioni del nostro Club con le maggiori istituzioni calcistiche. Insieme a Paolo Maldini ho al mio fianco due manager di indiscussa qualità e competenza, in grado di trasferire la nostra visione e fare le scelte più adeguate per costruire un Milan sempre più competitivo e di successo".

MILAN, PAOLO MALDINI È IL NUOVO DIRETTORE TECNICO DEL MILAN

PAOLO MALDINI
 

AC Milan comunica di aver affidato a Paolo Maldini il ruolo di Direttore Tecnico del Club. In questa nuova veste lavorerà a stretto contatto con il nuovo Chief Football Officer Zvonimir Boban.

L'ex capitano rossonero, dopo venticinque anni di gloriosa carriera da giocatore, passa così dal ruolo di Direttore dello Sviluppo Strategico dell'Area Sportiva alla Direzione Tecnica della stessa, occupandosi pertanto di tutte le sue attività e le priorità del momento, rappresentate dalla campagna trasferimenti, la pianificazione dei vari settori in vista del raduni estivi e degli impegni di precampionato.

"Paolo esprime qualità e valori che sono alla base del nostro Club - ha dichiarato l'Amministratore Delegato di AC Milan Ivan Gazidis - Sono felice di averlo alla guida della nostra Area Sportiva. Con lui potremo puntare alla costruzione di un Club moderno formato da professionisti di altissima qualità. Sarà un cammino che faremo insieme, per un progetto impegnativo ma avvincente che richiederà grandi energie e dedizione. Sono certo che saprà trasferire la sua esperienza, la sua visione e la sua leadership. Paolo è parte integrante del Milan e conosce la via per arrivare al successo. Sarà per tutti un importante punto di riferimento".

Commenti
    Tags:
    milan bobanmilan maldinipaolo maldinizvonimir boban
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ecco la nuova Bmw Serie 4 Coupe’, stile tradizionale, nuova grinta

    Ecco la nuova Bmw Serie 4 Coupe’, stile tradizionale, nuova grinta


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.