A- A+
Sport
Milan, tra Carlos Slim e l'azionariato popolare

Carlos Slim, ovverosia il secondo uomo più ricco al mondo (Forbes docet): ecco a voi l'ultima suggestione per i tifosi del Milan. Il nuovo cavaliere bianco sventolato (mediaticamente) sotto il naso dei supporter rossoneri che sognano di tornare a vedere una squadra competitiva nel mondo (del calcio). Il 75enne miliardario messicano, ha un impero telefonico, di banche e petrolio. Repubblica dice che è una posta credibile. Di certo mai come in queste settimane si sono moltiplicate le voci su possibili acquirenti o soci più o meno di maggioranza o minoranza varia.

E poi c'è quella voce lanciara da Telelombardia secondo cui in estate la famiglia Berlusconi cederà il 30% delle quote del club ad un investitore (straniero) e, qui sta la novità, un 10-15% verranno poi messe sul mercato attraverso l’azionariato popolare. Una vecchia idea di Silvio Berlusconi, che già nei mesi scorsi alla Gazzetta aveva detto: "Cedere il Milan? Avrebbe piuttosto senso considerare l'esempio del Real Madrid e del Barcellona, una sorta di azionariato popolare". Nelle scorse ore erano state sibilline le parole di Roberto Maroni: "Berlusconi mi ha detto cosa farà, a giugno saprete"

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
milancarlos slimazionariato popolare
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare

Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.