A- A+
Sport
Thohir: "Tutto chiarito con Moratti, è stato un equivoco"

Moratti: nessun chiarimento con Thohir, farà bene   - "Io tornare proprietario dell'Inter? Meglio di no, perche' se cosi' fosse, sarebbe il segnale che e' un casino". Lo ha dichiarato il presidente onorario dell'Inter Massimo Moratti parlando a margine delle premiazione del 'Memorial Niccolo' Galli', torneo giovanile in corso di svolgimento a Firenze rispondendo ad una domanda di un tifoso che lo ha invitato a tornare azionista di maggioranza dell'Inter. "I tifosi sono sempre molto gentili con me, mi ringraziano per le emozioni che possono aver avuto in passato e per qualche soddisfazione ma immagino che siano proiettati sul futuro ed e' giusto esserlo" ha aggiunto Moratti che ha parlato di Thohir smentendo qualsiasi chiarimento. "Credo che lui ed il suo gruppo abbiano le qualita' per fare bene. L'ho sentito proprio stamattina ma di quanto ho detto sabato non abbiamo neanche accennato in quanto ci sono altri problemi che dobbiamo affrontare, poi c'e' una simpatia reciproca che ci porta a non spaventarsi di niente che possa essere una polemica parallela".

"L'Inter non e' stata prigioniera della riconoscenza nei confronti dei suoi campioni del periodo del Triplete, perche' questi giocatori hanno dimostrato fino in fondo di essere fortissimi ed anche quest'anno sono stati quelli che hanno giocato meglio - ha aggiunto il presidente onorario interista -. Ma il tempo passa, quindi e' normale che come e' accaduto per altri loro compagni in passato, abbiano dovuto lasciare il club. Qualcuno di loro forse poteva ancora esprimersi bene nell'Inter ma questo dipende dai progetti che ognuno fa. Questi giudizi possono essere fatti in un bar, cosi' come li faccio io, proprio come se fossi in un bar".

"Cambiasso alla Fiorentina? Lo consiglierei a qualsiasi club. Ranocchia capitano? Si mi piacerebbe proprio. Spero anche che vada al Mondiale". Ed a proposito di Nazionale e di Mondiale, Moratti ha aggiunto:"Seguiro' senza dubbio la squadra azzurra, come l'ho sempre seguita con passione. Prandelli ha buon senso, e quindi e' sperabile che riesca a mettere insieme un buon gruppo che magari sara' visto all'inizio con snobismo e poi come al solito dimostrera' carattere. Il carattere e' necessario perche' e' quello che potrebbe farci fare delle belle cose". Infine Moratti ha parlato della possibile acquisizione del Cagliari da parte dell'ex consigliere nerazzurro Tommaso Giulini. "L'ho sentita anch'io questa cosa, spero che sia vera, sempre che Cellino voglia lasciare ma non ne so niente di piu'" ha concluso Massimo Moratti

Thohir: "Tutto chiarito con Moratti, è stato un equivoco" - "Ho parlato con Moratti, è stato solo un equivoco. Tra noi non c'è nessun problema. Non ho mai detto che il club non era sano. Quando parlo di risanamento non voglio certo andare in competizione con il presidente che ha fatto la storia dell'Inter. C'è da lavorare per un club più sano aumentando i ricavi e portandoli sui livelli delle grandi squadre europee, ma nessuno vuole assolutamente mancare di rispetto".

LA PRECEDENTE PUNTATA

Moratti bacchetta Thohir: "L'Inter non ha bisogno di essere risanata" - "Thohir è stato la scelta migliore, ma non mi piace molto quando dice di voler risanare l'Inter che non ha nulla da risanare". Massimo Moratti sventola un ideale cartellino giallo contro il proprietario del club nerazzurro. L'ex patron rivendica: "L'Inter ha risposto sempre ai propri debiti, all'acquisto dei giocatori, al pagamento degli stipendi senza mai pesare su nessuno".

Un indonesiano alla guida dell'Inter. Moratti non nega i problemi anche se giura: "Questo in un certo senso è un handicap ma Thohir sta cercando di superarlo con la sua esperienza internazionale. Andava bene trattare con lui perché in un momento portava tutto il mercato che a costruirlo servivano 4-5 anni. Ti porta l'Indonesia e il mercato della Cina, se ce la fa". E sottolinea: "Servirà avere intorno persone valide, ho insistito anche per un ruolo per Zanetti, ma è attento, preciso, onesto, rappresenta bene l'Inter. Lo dico agli interisti: non preoccupatevi".

Uno sguardo al passato il presidente onorario se lo concede Parla di tre nomi che hanno significato molto per lui: "Dopo Mourinho sarebbe stato difficile per chiunque. Recoba mi prende il cuore, Ronaldo fu un'intuizione. Sembrava una cosa carissima ma per me no, fu l'unico giocatore ripagato in poco tempo e venduto il doppio anche se menomato". Moratti dà una carezza a Balotelli: "Ha un caratteraccio, ma conoscendolo è un bravissimo ragazzo. E' uno choc diventare importante, guadagnare soldi e sopportare le piccole critiche del calcio. Credo che anche i giocatori devono imparare ad avere pazienza. Balotelli è uno che reagisce, diventa uno scontro costante con l'ambiente ma se lo rassicurano, doti ne ha e può fare bene". E un suo possibile interessamento al Cagliari? "Nego, gira voce su una famiglia che conosco, italiani".

Tags:
morattithohir
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.