A- A+
Sport
Mourinho: "Ecco perché lasciai l'Inter dopo il Triplete"

Mourinho: "Lasciai l'Inter dopo il Triplete perchè..."

L'Inter celebre il dieci anni del Triplete e José Mourinho, l'allenatore di quel trionfo culminato con la vittoria della Champions League in finale sul Bayern Monaco racconta il suo ricordo. E l'addio ai nerazzurri, passando al Real Madrid. Una partenza dettata dalla voglia di vincere, non per il 'rumore dei nemici': "Cento per cento ambizione. Il rumore dei nemici, che poi piangevano, era bellissimo: era piu' forte il tremore del rumore, e se ci pensa bene e' la stessa cosa: quando c'e' rumore e' perche' c'e' paura". 

"Il meglio in carriera l'ho dato dove ero a casa, dove sentivo le emozioni del mio gruppo, dove sono stato al duecento per cento con il mio cuore: piu' una persona che un allenatore. Mi e' capitato di pensare prima a me che agli altri: all'Inter, mai. Questo succede in una famiglia: quando diventi padre, capisci che c'e' qualcuno piu' importate di te, e passi al secondo posto". Il 'Triplete' dell'Inter fu un successo di famiglia per Jose' Mourinho, che in un'intervista a 'La Gazzetta dello Sport' ritrova sensazioni e aneddoti di quell splendida cavalcata di dieci anni fa, culminata con i nerazzurri sul tetto d'Europa.

MOURINHO: NON TORNAI A MILANO DOPO IL TRIPLETE PERCHE' NON SAREI ANDAT PIU' VIA

"Perche' non tornai a Milano con la squadra? Perche' se fossi tornato, con la squadra intorno e i tifosi che avrebbero cantato 'Jose' resta con noi', forse non sarei piu' andato via - svela il 57enne portoghese, attuale allenatore del Tottenham con un passato sulle panchine di Porto, Chelsea, Real Madrid e Manchester United - Io non avevo gia' firmato con il Real prima della finale: chi ha detto che qualcuno del Real venne nel nostro hotel prima della finale disse una cazzata. Prima della finale successe solo che scoprii lo scatolone con le maglie celebrative e scappai per non vederle". 

"Io volevo andare al Real: mi voleva gia' l'anno prima, andai a casa di Moratti a dirglielo e lui mi fermo'. Al Real avevo gia' detto no quando ero al Chelsea, al Real non puoi dire no tre volte. Oggi forse potrei stare 4-5-6 anni nello stesso club, ma allora volevo essere il primo, e sono ancora l'unico, fra gli allenatori, ad aver vinto il titolo nazionale in Inghilterra, Italia e Spagna". Lo Special One aveva deciso di andare via da Milano "dopo la seconda semifinale con il Barcellona, perche' sapevo che avrei vinto la Champions. Moratti l'avevo preparato: senza bisogno di parole, la temperatura del nostro abbraccio in campo gli fece capire cosa volevo. Mi disse: 'Dopo questo, hai il diritto di andare'. Era il diritto di fare quello che volevo, non di essere felice: e infatti sono stato piu' felice a Milano che a Madrid". 

Loading...
Commenti
    Tags:
    mourinho intermourinho tripleteinter tripletetriplete intermourinho
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Dal Covid-19 alla gravidanza I calcoli alternativi di Gallera

    Coronavirus vissuto con ironia

    Dal Covid-19 alla gravidanza
    I calcoli alternativi di Gallera

    i più visti
    in vetrina
    ANNA TATANGELO, BIKINI DA INFARTO. Le foto da urlo in piscina

    ANNA TATANGELO, BIKINI DA INFARTO. Le foto da urlo in piscina


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Mercedes Classe E coupe’ e cabrio, ora il look è sportivo

    Nuova Mercedes Classe E coupe’ e cabrio, ora il look è sportivo


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.