BANNER

Pandev "dobbiamo essere piu' cattivi" - "Abbiamo giocato contro una grande squadra, sapevamo che il Dortmund e' una squadra fortissima, finalista di Champions l'anno scorso. Abbiamo fatto una buona partita ma abbiamo preso gol subito, su rigore, e la partita si e' messa male. Dobbiamo guardare avanti, dobbiamo lavorare e pensare alle prossime partite". Cosi' Goran Pandev dopo la brutta sconfitta in casa del Borussia Dortmund che per il Napoli rischia di diventare decisiva, in negativo, in ottica qualificazione agli ottavi di Champions League. "Cosa ci manca non lo so, sono arrivati giocatori di esperienza, ma dobbiamo essere piu' cattivi e crederci di piu' - spiega l'attaccante macedone ai microfoni di Sky Sport -. Loro sono una squadra forte e noi abbiamo fatto la nostra partita, ma in contropiede ti fanno male veramente". In trasferta sono state confermate le grosse difficolta' nelle partite decisive. "Ci dobbiamo credere di piu', siamo anche noi una grande squadra e con qualita' di alto livello. Dobbiamo lavorare e crederci di piu'", conclude

Benitez "gran partita, ma rigore ha cambiato tutto" - "Il rigore ha cambiato tutto. Abbiamo fatto una grande partita, una prestazione importante contro una delle squadre migliori d'Europa e iniziare cosi', dopo 10', e' difficile". Rafa Benitez commenta cosi' il 3-1 rimediato a Dortmund e che complica maledettamente i piani di qualificazione agli ottavi del suo Napoli. "La squadra credo abbia mostrato carattere e abbia fatto una partita di livello contro una squadra fortissima - dice il tecnico spagnolo ai microfoni di Sky Sport -.Il lato positivo e' che la squadra ha fatto una grandissima prestazione contro una squadra di massimo livello, mostrando intensita' e voglia di vincere". Il tecnico partenopeo spiega poi: "Quando sai che devi fare due gol o pareggiare ti scopri, ma i ragazzi hanno fatto un grandissimo lavoro. Quattro gare importanti fuori casa e nessun gol? In tante partite abbiamo fatto bene, dobbiamo pensare positivo, questa e' una squadra in crescita e credo che il livello mostrato oggi sia molto positivo per dimostrare quello che dobbiamo dimostrare in campionato". Eppure le occasioni per Higuain e compagni non sono mancate, bisognava essere piu' cinici. "Abbiamo fatto degli errori e loro, con velocita' e qualita', ti mettono in difficolta': il carattere c'era e sono molto soddisfatto per l'atteggiamento della squadra", ribadisce Benitez secondo cui "la mentalita' deve essere sempre la stessa, andare in ogni stadio per vincere. La squadra voleva fare gol, vincere, l'altra e' una squadra che non e' facile trovare in Europa, del resto ha giocato l'anno scorso una finale.Perche' Insigne e non Mertens dall'inizio? Quando entrano fanno bene, lo ha dimostrato Mertens sabato e lo ha dimostrato Insigne stasera facendo gol".

Napoli ko 3-1 a Dortmund, qualificazione in salita - Si fa in salita il cammino del Napoli in Champions League: i partenopei, a cui bastava il pari per centrare gli ottavi, collezionano invece il terzo ko di fila tra campionato e coppa perdendo per 3-1 in casa del Borussia Dortmund e adesso bisognera' battere l'Arsenal tra due settimane al San Paolo per continuare a sperare. Subito avanti i tedeschi con un rigore molto dubbio realizzato da Reus (trattenuta di Fernandez su Lewandowski), dopo una buona reazione (palo di Callejon, Weidenfeller decisivo su Higuain) e una serie di opportunita' in contropiede per i gialloneri di Klopp (bravo Reina in almeno tre occasioni), arriva il 2-0 con Blasczcykowski al 60'. Insigne, partito dalla panchina, realizza il gol della speranza ma un altro contropiede, avviato da Lewandowski, permette ad Aubameyang di firmare il definitivo 3-1. Assalti disperati del Napoli nel finale con Insigne e Zapata, ma e' Mkhitaryan a sfiorare il poker col sinistro che finisce sul palo. Adesso agli azzurri servira' un mezzo miracolo e battere l'Arsenal potrebbe non bastare perche' il Borussia deve giocare con la cenerentola Marsiglia. I partenopei passerebbero agli ottavi sicuramente se battessero 3-0 l'Arsenal, altrimenti bisognerebbe fare molti calcoli. A meno che i francesi non decidessero di fare un 'regalo' ai partenopei.

2013-11-27T09:21:55.157+01:002013-11-27T09:21:00+01:00truetrue1006116falsefalse82Sport/sport4130914110062013-11-27T09:21:55.253+01:0010062013-11-27T09:29:25.4+01:000/sport/napoli-dortmund-271113false2013-11-27T09:28:19.557+01:00309141it-IT102013-11-27T09:21:00"] }
A- A+
Sport
napoli

BANNER

Pandev "dobbiamo essere piu' cattivi" - "Abbiamo giocato contro una grande squadra, sapevamo che il Dortmund e' una squadra fortissima, finalista di Champions l'anno scorso. Abbiamo fatto una buona partita ma abbiamo preso gol subito, su rigore, e la partita si e' messa male. Dobbiamo guardare avanti, dobbiamo lavorare e pensare alle prossime partite". Cosi' Goran Pandev dopo la brutta sconfitta in casa del Borussia Dortmund che per il Napoli rischia di diventare decisiva, in negativo, in ottica qualificazione agli ottavi di Champions League. "Cosa ci manca non lo so, sono arrivati giocatori di esperienza, ma dobbiamo essere piu' cattivi e crederci di piu' - spiega l'attaccante macedone ai microfoni di Sky Sport -. Loro sono una squadra forte e noi abbiamo fatto la nostra partita, ma in contropiede ti fanno male veramente". In trasferta sono state confermate le grosse difficolta' nelle partite decisive. "Ci dobbiamo credere di piu', siamo anche noi una grande squadra e con qualita' di alto livello. Dobbiamo lavorare e crederci di piu'", conclude

Benitez "gran partita, ma rigore ha cambiato tutto" - "Il rigore ha cambiato tutto. Abbiamo fatto una grande partita, una prestazione importante contro una delle squadre migliori d'Europa e iniziare cosi', dopo 10', e' difficile". Rafa Benitez commenta cosi' il 3-1 rimediato a Dortmund e che complica maledettamente i piani di qualificazione agli ottavi del suo Napoli. "La squadra credo abbia mostrato carattere e abbia fatto una partita di livello contro una squadra fortissima - dice il tecnico spagnolo ai microfoni di Sky Sport -.Il lato positivo e' che la squadra ha fatto una grandissima prestazione contro una squadra di massimo livello, mostrando intensita' e voglia di vincere". Il tecnico partenopeo spiega poi: "Quando sai che devi fare due gol o pareggiare ti scopri, ma i ragazzi hanno fatto un grandissimo lavoro. Quattro gare importanti fuori casa e nessun gol? In tante partite abbiamo fatto bene, dobbiamo pensare positivo, questa e' una squadra in crescita e credo che il livello mostrato oggi sia molto positivo per dimostrare quello che dobbiamo dimostrare in campionato". Eppure le occasioni per Higuain e compagni non sono mancate, bisognava essere piu' cinici. "Abbiamo fatto degli errori e loro, con velocita' e qualita', ti mettono in difficolta': il carattere c'era e sono molto soddisfatto per l'atteggiamento della squadra", ribadisce Benitez secondo cui "la mentalita' deve essere sempre la stessa, andare in ogni stadio per vincere. La squadra voleva fare gol, vincere, l'altra e' una squadra che non e' facile trovare in Europa, del resto ha giocato l'anno scorso una finale.Perche' Insigne e non Mertens dall'inizio? Quando entrano fanno bene, lo ha dimostrato Mertens sabato e lo ha dimostrato Insigne stasera facendo gol".

Napoli ko 3-1 a Dortmund, qualificazione in salita - Si fa in salita il cammino del Napoli in Champions League: i partenopei, a cui bastava il pari per centrare gli ottavi, collezionano invece il terzo ko di fila tra campionato e coppa perdendo per 3-1 in casa del Borussia Dortmund e adesso bisognera' battere l'Arsenal tra due settimane al San Paolo per continuare a sperare. Subito avanti i tedeschi con un rigore molto dubbio realizzato da Reus (trattenuta di Fernandez su Lewandowski), dopo una buona reazione (palo di Callejon, Weidenfeller decisivo su Higuain) e una serie di opportunita' in contropiede per i gialloneri di Klopp (bravo Reina in almeno tre occasioni), arriva il 2-0 con Blasczcykowski al 60'. Insigne, partito dalla panchina, realizza il gol della speranza ma un altro contropiede, avviato da Lewandowski, permette ad Aubameyang di firmare il definitivo 3-1. Assalti disperati del Napoli nel finale con Insigne e Zapata, ma e' Mkhitaryan a sfiorare il poker col sinistro che finisce sul palo. Adesso agli azzurri servira' un mezzo miracolo e battere l'Arsenal potrebbe non bastare perche' il Borussia deve giocare con la cenerentola Marsiglia. I partenopei passerebbero agli ottavi sicuramente se battessero 3-0 l'Arsenal, altrimenti bisognerebbe fare molti calcoli. A meno che i francesi non decidessero di fare un 'regalo' ai partenopei.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
dortmundnapolibenitez
in evidenza
Ognissanti, caldo quasi estivo Alta pressione da Nord a Sud

L'inverno è lontano

Ognissanti, caldo quasi estivo
Alta pressione da Nord a Sud

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.