A- A+
Sport
James Pallotta si vende pure Allison

Come ogni anno Mr Pallotta, presidente americano della As Roma, ha fatto il colpaccio, che non è  a favore della squadra e dei suoi tifosi, ma riguarda la vendita del prezzo più pregiato del gruppo: questa volta si tratta del portiere brasiliano Allison. Il ds Monchi lo ha piazzato al Liverpool per 75 milioni di euro.

Ma il problema è un altro e non il prezzo. Da quando James Pallotta è venuto alla Roma non passa stagione che si venda il pezzo migliore, l’elenco è lungo e tedioso: Lamela, Pjanic, Szczęsny e quest’anno anche Nainggolan, solo per citarne alcuni, senza contare il tentativo di vendita di Dzeko durante lo scorso campionato.

Naturalmente a chi glielo fa notare, e ormai c’è una schiera di giornalisti e tifosi, Pallotta e Monchi rispondono col solito ritornello: è colpa del fair play finanziario. Peccato che altri club, e l’acquisto di Ronaldo da parte della Juventus sta a lì dimostrarlo, i soldi li tirino fuori e pure tanti. Il fatto è che occorre metterci denaro proprio o del ricavato societario, cosa che il presidente della Roma non vuole fare.

La vicenda dello stadio poi è una aggravante perché le vendite eccellenti ci sono state anche quando si doveva fare ed ora che è scoppiato lo scandalo Parnasi la tentazione della vendita, rispetto agli anni scorsi, è sicuramente aumentata. Lo stesso imprenditore americano ha sempre detto che se non gli si fa fare lo stadio se ne va: non esattamente una dichiarazione di amore per la squadra, per la città e soprattutto per il suo pubblico, con il quale ha spesso attriti.

Peraltro, il dg della Roma Mauro Baldissoni continua a dire che "lo stadio è un nostro diritto", facendo orecchie da mercante a tutto quello che è successo e sta ancora succcedendo.

Se a tutto questo si aggiunge che dopo anni di Presidenza a stelle e strisce si è ancora a “zero tituli”, cioè la Roma non ha vinto niente, il quadro è completo e desolante.

 

 

 

Tags:
james pallottaallisonstadio della romafair play finanziario
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.