A- A+
Sport
Parma crack, il padre di Berardocco minaccia il suicidio

Momenti di paura e grande tensione giovedì a Montesilvano (Pescara) dopo che il padre del calciatore Luca Berardocco, Roberto (52 anni) ha minacciato il suicidio con un cappio al collo nella sua abitazione. L'uomo ha chiesto di parlare con un magistrato, pare, per sottpporre all'attenzione dell'opinione pubblica e della magistratura le conseguenze subite dal figlio (ex giocatore del Pescara) a causa del fallimento del Parma calcio.

Roberto Berardocco ha desistito dopo circa tre ore di negoziati da parte dei Carabinieri. Lo stesso 52enne, dopo che aveva inviato centinaia di sms per annunciare il suo gesto, aveva chiamato il 112, chiedendo di parlare con il noto magistrato pescarese Gennaro Varone.

Prima il comandante dei Carabinieri della Compagnia di Montesilvano, Vincenzo Falce. poi il comandante provinciale dell'Arma, il colonnello Paolo Piccinelli, hanno iniziato e portato avanti l'opera di dissuasione. Il tutt mentre all'esterno dell'abitazione erano presenti in massa mezzi di soccorso e delle forze dell'ordine.

Piccinelli ha trovato l'uomo ancora con il cappio al collo e con un coltello in mano. Le trattative sono proseguite per un'altra ora dopom l'ingresso del comandante provinciale, fino a quando Berardocco si è calmato. A quel punto è stato messo in contatto con il magistrato e, con la promessa di un incontro, ha desistito dal suo intento. L'uomo è stato poi ricoverato nel reparto di Psichiatria dell'ospedale di Pescara per accertamenti.

Tags:
parmabernardoccosuicidio
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car

Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.