A- A+
Sport
Parma, messa in mora il 16. Gobbi: "Pagate gli stipendi, no proroghe"

La situazione del Parma resta critica non solo in campo (retrocessione sempre più probabile) ma anche e soprattutto fuori. Non verrà spostata la scadenza su lunedì 16 febbraio, entro la quale i giocatori del club ducale attendono il pagamenti degli stipendi arretrati: "Ci sono state dette tante parole in questi mesi, aspettiamo i fatti. La nuova proprieta' ha detto che paghera' entro il 16 febbraio, ed entro quella data noi ci aspettiamo che verranno saldati gli stipendi", ha detto Massimo Gobbi. Il 34enne difensore affronta il discorso della messa in mora e conferma che il rischio è alto: "E' stato tutto disposto con l'Aic perche' dobbiamo tutelarci dopo questi mesi in cui e' successo di tutto. Abbiamo fatto presente alla societa' che quella e' una data importante, ed ora aspettiamo fiduciosi". Lui e i suoi compagni si sentono abbandonati dalle istituzioni: "Non sentire nulla sul Parma da parte della Lega e della Figc ci e' dispiaciuto molto, perche' e' una situazione che non tocca solo noi ma tutto il calcio, tutto il campionato. Speriamo vada tutto bene, ma sono stati mesi difficili e penso che non debba succedere ancora. Ci e' dispiaciuto non sentire nulla dagli organi piu' importanti del sistema calcio".

Tags:
parmagobbimessa in orastipendi
in evidenza
Meteo, fresco? È solo un’illusione Torna l'inferno. Ecco quando

Meteo

Meteo, fresco? È solo un’illusione
Torna l'inferno. Ecco quando

i più visti
in vetrina
Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede

Banca Ersel, inaugurato il progetto di ristrutturazione della nuova sede


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.