A- A+
Sport
Tavecchio in soccorso di Conte sulla fine del prossimo campionato

"Chiuderemo il 15 maggio. Ho elementi che mi portano a credere, con una grandissima percentuale, che si chiudera' il 15 maggio". Lo ha annunciato il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ai microfoni di "Radio Anch'io Sport" su RadioUno in merito alla serie A 2015-16 per consentire alla Nazionale di Conte di avere tempo sufficiente per preparare la fase finale degli Europei.

Il 2015 sara' l'anno della riforma dei campionati si augura il numero uno del calcio italiano.

"Il sistema sportivo italiano implode, le risorse stanno diminuendo e i portatori di risorse private sono sempre meno", evidenzia il numero uno di via Allegri, che vorrebbe una serie A a 18 squadre, una B a 20 e una Lega Pro senza piu' "quelle storture sportive che sono i ripescaggi". In questo modo, considerando che i ricavi dai diritti televisivi sono in aumento, "riducendo i fruitori e aumentando gli erogatori di risorse, si possono trovare delle soluzioni convenienti".

Con Tommasi, presidente dell'Assocalciatori, ci sono stati dei contatti "ma non abbiamo ancora proposto ad Aiac e Aic un piano organico perche' sono in corso trattative non di poco conto, bisogna prima trovare una quadra interna alle Leghe". Ma per portare avanti la riforma dei campionati serve "un atteggiamento diverso" da parte dei soggetti coinvolti "e coloro i quali saranno contrari, se ne assumeranno le responsabilita'". Tavecchio, inoltre, non esclude di rivolgersi al Coni "per valutare se le forme di diritto di veto sono compatibili col processo democratico e di crescita dello sport".

Tags:
tavecchiofigcserie acontenazionale
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.