A- A+
Toscana
Rinascente, lo store di Firenze riapre scommettendo sui maestri artigiani
Rinascente Firenze

Riapre dopo importanti lavori di ristrutturazione lo store Rinascente di Firenze. I lavori hanno coinvolto tutti gli spazi, le vetrine, la terrazza e i sei piani garantendo però l’apertura dello store durante tutto il periodo di rinnovamento: un palazzo di 3300 metri quadrati incastonato nel cuore della città, con una terrazza che domina il paesaggio 

Rinascente punta sul capoluogo toscano ed i suoi artigiani. Dopo importanti lavori di ristrutturazione riapre lo store di Firenze, rinnovato incastonato nel cuore della città in piazza della Repubblica, con una terrazza che domina il paesaggio tra cupole e tetti di architetture storiche; 3300 metri quadrati dispiegati lungo sette piani che vengono completamente reinventati. Rinascente ha messo in campo un investimento di oltre 12,5 milioni di euro su questo progetto. Ad essere il motore trainante e originale del rinnovamento dello store, che impreziosisce in maniera innovativa la collezione di negozi, è il concetto di artigianalità, da secoli elemento peculiare di Firenze grazie alla scelta di materie prime d’eccellenza e virtuose capacità tecniche.

L’experience dei visitatori è resa unica da una contaminazione attraverso la quale i brand del lusso conosciuti a livello globale entrano in contatto con i prodotti artigianali curati nel dettaglio, fiore all’occhiello del Made in Italy. Particolare attenzione è inoltre riservata agli articoli pelletteria e al menswear in perfetta armonia con l’identità di Firenze.  A deliziare il palato, il concept di Tosca&Nino, un viaggio alla scoperta delle ricette della regione più golosa d’Italia da provare nel caffè/ristorante al 4° piano, nell’enoteca e bottega ospitatata dal 5° piano e sulla terrazza. Ad un passo dal Duomo è dunque possibile trovare il meglio di cosmetica, fashion, food e design, con la preziosa aggiunta di nuovi prodotti realizzati a mano come vuole la tradizione e gustare sapori tipici davanti a un panorama mozzafiato. Prosegue, inoltre, la sfida di Rinascente nell’investire su collaborazioni con grandi nomi dell’architettura italiana e internazionale, già confermata dall’apertura del flagship store di Roma Tritone e il rinnovamento di quello di Torino.

Gli Architetti e Designer coinvolti hanno avuto il compito di creare un dialogo tra le sinuose linee della città e quelle dello store, per un progetto finale di grande valore artistico: il 5° piano e la terrazza, il 4°, 3° e 2° hanno la firma di Caruso Torricella Architetti; il 1°, il piano terra e il -1° quella di Marco Costanzi ARCHITECTS. Del resto, la location stessa del palazzo ha una storia d’eccezione: fin dall’epoca romana, Piazza della Repubblica è stata il centro nevralgico cittadino, un vero e proprio luogo di ritrovo e con il tempo iniziò ad ospitare l’antico mercato. Il grande cambiamento urbanistico avverrà dopo il Risorgimento attraverso un completo stravolgimento dell’assetto medievale. I lavori hanno coinvolto tutti gli spazi, le vetrine, la terrazza e i sei piani garantendo però l’apertura dello store durante tutto il periodo di rinnovamento. La ristrutturazione, iniziata nel settembre 2018, è stata completata a dicembre 2020.

Belts, bags e i “gioielli” della piccola pelletteria
Fra i nuovi brand della pelletteria di lusso, Rinascente Firenze ospita il celebre marchio Loewe (il cui opening è previsto ad Aprile), araldo della ricerca dell’artigianale attraverso tecniche e design di ultima generazione, realizzati con le maestranze dei distretti della pelletteria e del tessuto. I prodotti Loewe saranno esposti inizialmente nel suo pop up store dedicato alla collezione Paula’s Ibiza e a seguire nello shop-in shop monobrand, con un vasto assortimento dalle borse, agli accessori, al ready to wear.

La raffinata area pelletteria centrale ospita marchi affermati nel settore, come Balenciaga, Givenchy, Lanvin, accompagnati da altri brand dell’universo del fashion, come Acne Studios, Off/White, Isabel Marant, e da marchi di ricerca come Plan-C e BOYY. Oltre alle numerosissime proposte incentrate sul craft – cui si aggiungono anche quelle di Serapian, Gianni Chiarini Firenze, Zanellato, Borbonese, Officine Creative, il Bisonte – protagoniste dell’area sono inoltre le irrinunciabili Instagram sensation, come By Far, Coperni e The Moire. Numerosi i temporary store allestiti in esclusiva per l’opening, come ad esempio il pop-up dell’iconico brand fiorentino Pucci – presente in Rinascente Firenze fino ad aprile – e del nuovo marchio di pelletteria e di valigeria di lusso Au Départ. Tra gli accessori must have non possono ovviamente mancare le cinture, di cui Rinascente offre un ampio ventaglio di scelta, ospitando grandi marchi specializzati come Pineider, Selleria Boldrini, Orciani, Zegna, Bally, Mismo, e molti altr i ancora.

L’officina del gioiello e del bijoux
Come omaggio alla tradizione secolare toscana della lavorazione dell’oro e delle pietre preziose, Rinascente inaugura al piano terra un’area ispirata alle vetrine di Ponte Vecchio, proponendo al pubblico una selezione accurata di brand d’eccellenza del settore italiani e internazionali, puntando i riflettori sulla produzione artigianale fiorentina e sui giovani designer emergenti del territorio italiano. Il cuore dell’intera selezione della Bottega Orafa di Rinascente è dedicato al mondo più strettamente artigianale, con l’esposizione di collezioni uniche e preziose di artigiani come Laura Bastan, Paolo Penko, Carolina Ravarini, Giulia Lentini e di laboratori di giovani creatori come Tità, Thin Things, Of ficina Nora, Woodoo Jewels e MIW.

Per garantire un’esperienza di shopping unica, è possibile scegliere gioielli personalizzati realizzati da brand fiorentini come Gioielli Corsini, Maison Gioielli e Ilar ia Bonardi. Ampia è anche la selezione di gioielli placcati in oro: Emmevi, P di Paola, Rues des Mille, Mias Studio, cui si aggiungono le proposte creative di Nuun Gioielli, e di una giocosa offerta multicolor di bijoux con perline e charms, come gli items di Maman et Sophie, Aprosio, Sacramore e Jiji. Non manca, infine, un’eccellente selezione di gioielli genderless, tra i cui marchi spiccano il fiorentino Bicocchi, il partenopeo Tramontano Gioielli, Misfit, e i brand milanesi Moh Gioielli e Fabio Lissi.

Un cappello per ogni volto e un capo per ogni gusto
L’artigianato toscano eccelle anche nella cappelleria e per questo Rinascente Firenze offre una vasta offerta di cappelli per lei e per lui, con stili e modelli per tutti i gusti. A partire dal classico Borsalino, sono molti i nomi fiorentini, come Grevi, Inverni, Bettini, Filippo Catarzi e i giovanissimi Superduper Hats. Non mancano le realtà locali, come Tesi Firenze e Madame Firenze, e nemmeno brand provenienti da altre regioni italiane, come i marchigiani Montegallo e Ferruccio Vecchi, il pugliese Doria 1905, il piemontese Panizza 1879 e il milanese Flapper. Il mondo dell’accessorio tessile, molto amato e richiesto dai visitatori di Rinascente, si arricchisce di nuovi brand internazionali e locali: dagli storici Faliero Sarti, Lanificio Colombo, Missoni, Mantero, Dianora Salviati, a marchi più freschi come Amapure, 5Min Les Inconnus. Non mancano poi le stampe di Pierre Louis Mascià e griffe irrinunciabili come Givenchy, Max Mara e Acne Studios.

Sunglasses: eyecare with lux
Tocco finale del piano terra è la sezione interamente dedicata all’offerta dei sunglasses dove non mancano Gucci, Saint Laurent, Bottega, Dior, Celine, Fendi, Dolce e Gabban, Prada, Balenciaga, a cui si aggiunge una proposta prettamente maschile offerta da Ray Ban, Persol, Tom Ford e Ferragamo. Nel cuore pulsante della città fiorentina è ora possibile trovare il meglio di cosmetica, fashion, food e design, con la preziosa aggiunta di nuovi prodotti realizzati a mano come vuole la tradizione e gustare sapori tipici ammirando un panorama mozzafiato.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    rinascentefirenzeartigianiristrutturazionestoreartigianalitàpelletteriamarchirinascente di firenzevetrinepiazza della repubblica
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    La nuova Range Rover è stata svelata alla Royal Opera House di Londra

    La nuova Range Rover è stata svelata alla Royal Opera House di Londra


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.