A- A+
Home
Usa, morto per Covid il “Fantasma dell’Opera”
Foto di repertorio. Fonte LaPresse

"The Phantom of the Opera" morto per Covid a Brodway

 

I grandi teatri di Broadway a New York si preparano, dopo aver salutato “The Cats” uno dei musical più visti e più longevi al mondo, a vedere chiudere il sipario di un’altra pietra miliare “Il Fantasma dell’Opera”. “The Phantom of the Opera”, che è stata l'opera di maggior successo di Andrew Lloyd Webber, considerato il numero uno dei creatori di musical, si prepara infatti ad abbassare il sipario a New York. Webber ha realizzato anche opere del calibro di Cats, Evita e Jesus Christ Superstar. I produttori hanno annunciato che, dopo 35 anni e 13500 rappresentazioni a Broadway, lo spettacolo d'addio del musical più longevo nella storia teatrale newyorchese avverrà  sabato 18 febbraio 2023.

"The Phantom of the Opera" chiuso per la pandemia 

Dal 1988, anno della sua prima, ha avuto soltanto una pausa, lunga (dal 12 marzo 2020 al 22 ottobre 2021) per colpa della pandemia da Covid 19. E il Covid gli è stato fatale. Il pubblico non è tornato nei teatri come prima e Io spettacolo, molto costoso, non è riuscito a sopravvivere. Negli oltre tre decenni di spettacoli al Majestic Theatre, nell’area di Times Square, lo spettacolo ha attirato centinaia di migliaia di turisti da tutto il mondo. Il musical che è incentrato sull'omonimo romanzo francese del 1910 di Gaston Leroux, racconta la storia di un bellissimo soprano, Christine Daaé, che diventa l'ossessione di un misterioso genio musicale. Il genio misterioso vive nascosto in un labirinto sotterraneo sotto il Teatro dell'Opera di Parigi e indossa una maschera per nascondere una deformità fisica. Il lavoro rappresenta così un triangolo di amore, passione e gelosia per la musica. La scena del grande lampadario che si scappa e alcune canzoni come “The Music of the Night” sono rimaste nelle orecchie di milioni di spettatori.

"The Phantom of the Opera" presentato per la prima volta a Londra nel 1986

“Il Fantasma dell’Opera” è stato presentato per la prima volta nel West End di Londra nel 1986, dove continua ad essere rappresentato con una versione a basso costo. Nel 1988 è partito a Broadway. E’ stato esportato in tutto il mondo generando più di 6000 milioni di dollari di incassi. Cifra superata soltanto da “Il Re Leone”. Nessun spettacolo ha incassato così tanto. Se si conta che solo a Broadway, è il terzo musical con il maggior incasso della storia, con oltre 1.000 milioni di dollari ( dietro a The Lion King e Wicked, entrambi ancora in cartellone). Il musical è stato eseguito in più di 40 paesi. Lo spettacolo continuerà in altre parti del mondo. La versione cinese dovrebbe iniziare il prossimo anno grazie al produttore e attore spagnolo Antonio Banderas.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    covidil fantasma dell'operamusicalnew yorkthe phantom of the opera


    in evidenza
    Ferragni-Fedez, ritorno di fiamma? "Chiara mi ha detto che..."

    Rumor

    Ferragni-Fedez, ritorno di fiamma? "Chiara mi ha detto che..."

    
    in vetrina
    Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League

    Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League


    motori
    Stellantis sfida i pregiudizi sull'elettrico con un nuovo format TV

    Stellantis sfida i pregiudizi sull'elettrico con un nuovo format TV

    Coffee Break

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.