A- A+
Viaggi
Biscotto di Ceglie, mandorle e... L'eccellenza della Puglia a tavola

In Puglia per ritirare il "Premio 72013 Eccellenze Cegliesi 2015", il direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino ha messo a confronto, attorno a un piatto di dolci tipici, alcune personalità di Ceglie Messapica, che si sono distinte nella loro attività professionale e che, con il loro impegno, hanno valorizzato questa cittadina della Valle d'Itria, tra le più antiche della Puglia. Una comunità laboriosa, dotata di talento, tenacia e disponibilità verso il sociale: doti, queste, che l’hanno fatta conoscere e apprezzare nei suoi vari ambiti di attività, dalla gastronomia all’arte, dalla cultura all'artigianato.

Un popolo di poeti, navigatori e qualche "diavolo", si potrebbe dire, riprendendo l'iscrizione sulla facciata del palazzo della Civiltà del lavoro a Roma Eur. Poeti della tradizione (Pietro Gatti, ad esempio) e navigatori digitali grazie all'elevata concentrazione di blog... di cui uno dei più letti e famosi è proprio "Il Diavoletto". 

Ecco allora, riuniti attorno a una tavola per parlare delle eccellenze di questo paese, tre cegliesi doc, oltre allo stesso direttore Perrinoil poeta e filosofo Vincenzo Gasparro, il parlamentare di Forza Italia Nicola Ciracì e lo chef Lillino Silibello, che ospita tutti nel suo ristorante "Cibus". Quest'ultimo, insieme a "Fornello Da Ricci", ha reso Ceglie un punto di riferimento per i gourmet in Puglia. Da poco è infatti nata la scuola di food. 

"Ceglie è l'Eden, il Paradiso terrestre - definisce Gasparro le straordinarie meraviglie della natura cegliese, che vanta nei suoi dintorni splendide campagne fatte di piccoli dossi e dolci vallate, oltre che essere il paese col maggior numero di trulli e antiche masserie tuttora operative -. La sua capacità di trasformare la povertà in ricchezza è tipica dei pugliesi".

"Bisogna diffondere i nostri prodotti nel mondo, sono il nostro biglietto da visita - gli fa eco Ciracì -. Meglio ancora sarebbe portare le persone qui, a consumare le nostre specialità nella nostra terra: bravi i ristoranti che le hanno inserite nel menù". 

A snocciolare le prelibatezze cegliesi e le loro tradizioni ci pensa lo chef Silibello: "Partiamo dalla mandorla riccia, ovvero zuccherata, di Francavilla: per farla si usano le mandorle cegliesi. Poi c'è il famoso biscotto di Ceglie: ogni famiglia, qui, ha la sua ricetta e, tra l'altro, è tradizione che a cucinarlo siano gli uomini, non le donne. Nella mia famiglia, per esempio, si fa il biscotto bianco, con marmellata di limone e glassa bianca al limone. La tradizione classica, invece, che è presidio slow food, prevede la marmellata di amarene rigorosamenta fatta in casa. Ora, inoltre, nella ricetta è inserito lo zucchero ma fino all'Ottocento si usava il miele". 

Ma c'è anche  da parte degli operatori una lamentela e un monito: l'assenza della politica che, lungi dal favorire, a volte frena, con le sue divisioni interessate, lo sviluppo del territorio. Un peccato, perché la Puglia è una delle regioni più dinamiche in questo momento in Italia. Spiace davvero che nei suoi territori non si sia riusciti finora a sfruttare adeguatamente le ricchezze naturali riuscendo a fare sistema e costruire una rete con politiche di brand e politiche di marketing territoriale adeguate.  

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA DEL DIRETTORE DI AFFARITALIANI.IT ANGELO MARIA PERRINO

 

 

Tags:
pugliaeccellenzecegliecibus
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Maserati svela la nuova GranTurismo

Maserati svela la nuova GranTurismo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.