A- A+
Viaggi
Viaggi/ Arles, la città della storia, degli artisti e dei pellegrini

Di Anna Rubinetto 

Basta dire Arles e … subito viene in mente il giallo dei girasoli che Van Gogh  immortalò nelle sue tele durante il suo soggiorno nella cittadina francese, tra febbraio del 1888 e maggio del 1889. I circa 300 disegni e dipinti che Vincent Van Gogh ha realizzato durante il suo periodo ad Arles sono la rappresentazione di angoli suggestivi della città e, se si vuole scoprirli, basta seguire i pannelli che li segnalano.

Ad esempio, la piazza del foro è rappresentata nel dipinto "Il caffè di notte", il ponte di Trinquetaille  ne "La scala del ponte di Trinquetaille", il molo del Rodano nella famosissima "La notte stellata",  la piazza Lamartine ne "La casa gialla", la rue Mireille ne "Il vecchio mulino", il giardino del boulevard des Lices ne "Il giardino pubblico", lo spazio Van-Gogh ne "Il giardino del manicomio", la strada lungo il canale di Arles à Bouc ne “Il  ponte di Langlois con le lavandaie" più comunemente chiamato "Ponte Van Gogh". Anche le arene e gli Alycamps sono stati immortalati in molte tele.

Situata sulla via Tolosana, una delle quattro vie storiche del Cammino per Santiago di Compostela, Arles è una piccola città francese che manifesta il suo amore per l’arte in ogni modo, valorizzando le testimonianze storiche che fanno parte del suo passato, ma anche facendo importanti progetti per dare spazio al suo futuro artistico.

Nel 2015:

- Arles festeggia i 20 anni del Museo Dipartimentale dell’Arles Antica

- la Fondazione Van Gogh, dotata di più di 1.000 metri quadri di spazio espositivo, dal 12 Giugno al 20 Settembre  presenterà una mostra di disegni di Van Gogh intitolata “Influences et innovations”

- Al Musée Réattu due nuove mostre:

   ° dal 7 Febbraio al 31 Maggio OPUS, architettura e patrimonio monumentale nel cuore delle collezioni del Museo;

  ° dal 4 Luglio al 30 Gennaio “Osare la fotografia”, una vasta collezione di 5000 foto di 250 famosi fotografi, tra cui Doisneau, Brassai, Weston, Adams,  Clergue.

- continua la costruzione, iniziata alla fine del 2014, del Centro d’Arte e di Ricerca nella zona industriale delle officine ferroviarie in disuso. L’edificio, progettato da Franck Gehry per la Fondazione Luma, a partire dal 2018 metterà a disposizione spazi espositivi e residenze per artisti.

Tante iniziative dedicate all’arte, ma non solo, perché Arles è anche una città che ci permette di rivivere la storia con i suoi numerosi monumenti, che testimoniano il suo importante passato: nata come città celtica, colonizzata poi dai Romani, conserva un Anfiteatro Romano del I sec D.C., che non ha niente da invidiare al Colosseo e che accoglie quasi 12.000 spettatori in occasione degli spettacoli di tauromachia che ancora oggi vi si svolgono; le Terme di Costantino, un edificio del IV secolo;  gli Alyscamps, una necropoli cristiana che anche Van Gogh immortalò; il Teatro Antico, costruito dall’Imperatore Augusto, dove d’estate si svolgono spettacoli vari; i criptoportici del foro, gallerie sotterranee di impressionante grandezza, adibiti a vari usi e databili tra il 20 e il 30 A.C.

La città vanta, inoltre, un grande patrimonio romanico, come, ad esempio, la Chiesa di San Trophime con il Chiostro, e testimonianze del XVII secolo, come il Palazzo Municipale, costruito con il contributo di Jules Hardouin Mansard, architetto del Castello di Versailles, e vari palazzi signorili ( se ne contano circa cinquanta).

La città di Arles si trova sulla Via Alta, il cammino del pellegrino che si svolge a piedi e che collega, attraverso le Alpi,  il Piemonte con la Provenza, proseguendo poi con il Cammino di Santiago verso il santuario spagnolo di Compostela.  Ad Arles, perciò, è possibile fare timbrare il proprio Passaporto del Pellegrino all'entrata del chiostro di St Trophime, degli Alyscamps e presso l'Office de Tourisme, per convalidare il proprio percorso di fede.

Arles, una piccola città, ma una grande testimonianza di storia, arte e fede, ideale per un turismo religioso e culturale, che impegna sia il fisico che la mente!

Per info:  www.via-alta.com

 

 

Tags:
viaggiarlescosta azzurrafrancia
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.