Cronache

Alla Luiss il Master in Giornalismo e Comunicazione multimediale

 

Roma, 19 set. (askanews) - Nasce all'Università Luiss di Roma il nuovo Master in Giornalismo e Comunicazione multimediale, che, in collaborazione con l'Ordine dei Giornalisti offre l'accesso al praticantato e agli esami da giornalista professionista con 11 borse di studio in palio. Alla presentazione, grandi firme ed ex allievi hanno raccontato il giornalismo del futuro. Nonché il direttore Gianni Riotta che ha spiegato i vantaggi del Master: "Dopo due anni ho accesso all'Ordine dei giornalisti professionisti, ho il tesserino, faccio l'esame e divento un vero giornalista, poi questo è un Master, quindi esco con tutte le tecniche multimediali, dai podcast ai big data, quindi si diventa un bravo giornalista del ventunesimo secolo".Oggi il giornalista è internazionale e multimediale dice Riotta, ma il giornalismo non è un mestiere destinato a morire. "Apri qualunque sito di un grande giornale, New York Times, Financial Times, e ti accorgi che il giornalismo non sta morendo, sta cambiando, la difficoltà del giornalismo italiano è che tanti grandi giornali, tante testate tv, invece che abbracciare il cambiamento lo hanno ostacolato; qui noi abbiamo chiamato grandi professionisti da Roberto Saviano a Jason Horowitz, che vengono a insegnare cosa sarà il giornalismo del futuro ai giornalisti del futuro: sarà importante una cosa, difendere la democrazia dalle fake news".Tra i docenti, veterani dell'informazione, firme di Repubblica, Messaggero, Stampa, Corriere, Gazzetta dello Sport, The Economist, New York Times, Nbc ed altre testate. Inoltre, cronisti coraggiosi come Federica Angeli, inviati di fama come Francesca Paci de La Stampa e direttori della comunicazione di grandi aziende. I ventiquattro candidati che parteciperanno al Master saranno i redattori di "ReporterNuovo", il web-magazine della Scuola, e realizzeranno pezzi ed approfondimenti sul panorama geopolitico, culturale ed economico.Corsi, seminari e laboratori su ogni tecnica dei media con sperimentazioni sul data driven journalism, podcast, nuove tecniche di narrativa digitale e video. Gli aspiranti giornalisti svolgeranno il praticantato nel biennio 2019-2021 per poi accedere agli esami di idoneità professionale per l'iscrizione nell'elenco Professionisti. Al termine degli studi e degli esami, conseguiranno inoltre un Master Universitario di I Livello.

-->