Cronache

Il Papa coi poveri, prima la messa poi il pranzo

 

Roma (askanews) - Una messa e un momento di convivio, Papa Francesco per la Giornata mondiale dedicata ai poveri, ha invitato cinquanta senzatetto originari di Pompei a pranzare con lui. Durante l'omelia ha attaccato la ricchezza e ammonito sul grido proveniente dal basso"Il grido di tanti Lazzaro che piangono mentre pochi Epuloni banchettano con quanto per giustizia aspetta a tutti. L'ingiustizia è la radice perversa della povertà" vanta ogni giorno più forte, ma ogni giorno meno ascoltato, sovrastato dal frastuono di pochi ricchi, che sono sempre di meno e sempre più ricchi.Il papa ha spiegato che questo rumore sarebbe in grado di "sovrastare" le richieste provenienti dalle persone meno fortunate."Il grido dei poveri diventa ogni giorno più forte, ma ogni giorno meno ascoltato, ogni giorno è più forte ma ogni giorno è meno ascoltato sovrastato dal frastuono di pochi ricchi, che sono sempre di meno e sempre più ricchi.

-->