I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Affari di Genio
Da esperto di apprendimento... a maratoneta? Ecco il perchè

Ciao e ben trovato! Oggi ti scrivo da una location straordinaria e soprattutto dopo un evento straordinario: ieri ho corso la maratona di Chicago (dove sono tutt’ora), una delle sei più importanti del mondo (insieme a New York, Londra, Berlino – fatte! – Boston e Tokio – da fare). Ti chiederai cosa mi spinga a vivere questa impresa, tra i mille impegni di lavoro, famiglia, formazione ecc. La coerenza, mi viene da risponderti. Mi spiego meglio: ormai mi conosci da un po’ e sai che la cosa che mi sta più a cuore è far riscoprire, diffondere, aumentare il più possibile – nei giovani, come negli adulti, nei professionisti, come nei “dilettanti” – il piacere di imparare come massimo strumento di evoluzione per gli esseri umani. 

Ieri mi sono proprio reso conto di ciò che ti dicevo nel titolo: quando sei maestro, torna allievo. Cosa intendo? Con la mia attività, metto a disposizione delle persone tutti gli strumenti più all’avanguardia perché diventino degli esperti dell’apprendimento, non solo scolastico o professionale, ma a 360°: degli studenti “autoregolati”, in altre parole, che sappiano monitorare, controllare e regolare il loro impegno sia durante la preparazione alla prova di studio/lavoro (ad esempio, una verifica, un esame, uno speech particolarmente importante) sia nel momento della performance effettiva per raggiungere l’obiettivo che si sono prefissati. 

Prima che questo avvenga, e soprattutto prima che “tagliare il traguardo” sia a tutti gli effetti un’abitudine, sperimentiamo diversi fallimenti: è normale, ma molti si scoraggiano e si fermano, nell’apprendimento così come nello sport. 

Per questo te ne parlo: il fallimento brucia ma se decidi che le energie, il tempo, l’attenzione che hai dedicato a quel progetto che non ti ha dato i risultati sperati non devono andare sprecati – si tratta pur sempre della tua vita – puoi scegliere di vedere quell’evento come esito di una strategia che per te non ha funzionato e sperimentarne una più adatta a te. 

E ti succede una cosa strana: improvvisamente quasi “ti piace” provare nuove strategie (quello che prima chiamavi “fallire ripetutamente”), poiché adesso l’importante non è più riuscire al primo tentativo, ma conoscerti ogni volta un po’ di più e usare quello che hai appreso per anticipare o risolvere i problemi che via via ti si presenteranno. 

Inoltre, ora che sei maestro dell’arte di imparare in un determinato contesto (studio, lavoro ecc.), ti succede una cosa ancora più strana: capisci che, se ti dedichi a qualcosa che non hai mai fatto a un certo livello o in un settore di cui non sei esperto, le probabilità di sbagliare, e quindi di imparare cose di te a cui di solito non fai caso, sono più alte. E ti ritrovi una domenica di ottobre a Chicago a correre una delle maratone più importanti del mondo…

 

Massimo De Donno 
Ideatore del Metodo Genio in 21 Giorni

Commenti
    Tags:
    gestione del tempoproduttività
    in evidenza
    Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

    Ucraina

    Imprese colpite dalla guerra
    SIMEST lancia una campagna aiuti

    
    in vetrina
    Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

    Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


    motori
    Il Centro Logistico di Mercedes Italia festeggia i suoi primi 40 anni

    Il Centro Logistico di Mercedes Italia festeggia i suoi primi 40 anni

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.