I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Affari di Genio
"Diversi e uguali": siamo tutti un pò dislessici

Ciao e ben tornato ad “Affari di Genio”. Negli ultimi due articoli abbiamo parlato di lettura e di come essa sia uno degli strumenti principali per mantenere, riscoprire o scoprire il piacere di imparare. Abbiamo visto che, per vari motivi, possiamo inizialmente faticare ad appassionarci, spesso poiché a scuola ci siamo abituati a considerarla un dovere, non certo un piacere. 

Sai cosa ti dico? Siamo fortunati ad avere questo tipo di problemi. In che senso? C’è chi lotta per farsi riconoscere il diritto di leggere come tutti gli altri. A chi mi riferisco? Ai dislessici, come ti ho già preannunciato nel titolo. Negli ultimi anni ne sentiamo parlare sempre più spesso, ma cos’è la dislessia? 

È un disturbo specifico della lettura che si manifesta con una difficoltà nella decodifica del testo: è come se il cervello non mettesse automaticamente nell’ordine corretto le lettere che compongono una parola. 

Se ne parla come di un disturbo dell’apprendimento, ma sarebbe più produttivo che la definissimo una differenza, o meglio ancora, una caratteristica di apprendimento.

Dal 7 al 13 ottobre 2019 l’AID (*1) (Associazione Italiana Dislessia) organizza la quarta edizione della Settimana Nazionale della Dislessia, in concomitanza con la European Dyslexia Awareness Week, promossa dalla European Dyslexia Association (EDA(*2)).

Titolo della manifestazione di quest’anno è “Diversi e Uguali: promuoviamo l’equità”.

“Tutti siamo, allo stesso tempo, uguali e diversi: abbiamo tutti gli stessi diritti ma ognuno di noi ha le proprie caratteristiche. Le persone con DSA, ad esempio, hanno un diverso modo di apprendere o di svolgere il proprio lavoro ma hanno lo stesso diritto di poterlo fare rispetto a chi non ha necessità di utilizzare i loro stessi strumenti. 

Non è efficace proporre a tutti gli stessi mezzi giustificandosi con un criterio di “uguaglianza”. Basta guardarci per capire che siamo tutti diversi ed è proprio questa la nostra ricchezza più grande: l’importante è rispettarla e rispettare gli uguali diritti di ciascuno.

L’unico contrappeso che quindi può equilibrare il binomio “Diversi e Uguali” è l’equità: permettere a ciascuno di raggiungere la propria meta utilizzando gli strumenti e le strategie che gli sono più funzionali, in base alle sue esigenze.”

Ti ho riportato il testo del comunicato stampa ufficiale perché mette in luce una verità di cui finalmente ci stiamo rendendo sempre più conto: la vera equità è che ognuno possa seguire il metodo fatto su misura per sé. Non è solo un valore aggiunto all’istruzione tradizionale, è una necessità e un diritto. 

Questa settimana il mio invito per te è: partecipa a un evento organizzato dall’AID nella tua città; informati per capire di cosa si tratta; soprattutto, apri un libro o un giornale che ti piace o una pagina di qualche sito, leggi anche solo una riga e goditi la gioia di poter riconoscere immediatamente le parole. Prima forse non te ne rendevi conto, ma sei come Aladdin quando entra nella caverna del tesoro e non hai bisogno del genio della lampada per diventare ricco: ti basta aprire un libro.

 

Massimo De Donno 
Ideatore del Metodo Genio in 21 Giorni

 

NOTE: 
(*1)  https://www.aiditalia.org/
(*2) https://www.eda-info.eu/

Commenti
    Tags:
    gestione del tempoproduttività
    in evidenza
    Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

    Politica

    Paragone, picconate a Burioni
    "Ti ho denunciato e...". VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

    Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.