I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Buonasanità
Arresti in tutta Italia per il traffico di farmaci rubati negli ospedali

Pare che l'argomento "farmaci" sia in questi giorni più attuale che mai!
E non per qualche miracolosa scoperta, quanto per essersi rivelati proficui strumenti di lucro.
Farmaci rubati sono quelli dell’Ospedale Perrino di Brindisi!
Indagati 10 dipendenti della Sanitaservice (societa in house dell'Asl di Brindisi) che dal 2014 in qualità di portantini facevano sparire non solo farmaci, ma anche pannolini, amuchina, pomate, guanti e rotoli di carta, vendendoli poi al mercato nero.
Ci sono infatti anche 36 indagati, attualmente in stato di libertà, ricettatori del suddetto materiale sanitario.
L'inchiesta è stata eseguita tramite microcamere ed intercettazioni telefoniche ed ambientali che purtroppo non hanno lasciato dubbi sull'accaduto, avendo le forze dell'ordine colto in fragrante i colpevoli.
Il danno economico subito dall'Asl di Brindisi ammonta a ben 100.000 euro, con ulteriore impoverimento di un sistema sanitario già notoriamente in ginocchio.
Questo spiega la forte carenza di farmaci e materiale vario lamentata nei reparti, questa volta ingiustamente addebitata ai tagli alla sanità.
Come ribadito dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, indispensabile in tale inchiesta è stata la collaborazione tra l'Asl di Brindisi e la Procura della Repubblica di Brindisi.
Farmaci rubati sono inoltre quelli antitumorali.
Anche in questo caso un'inchiesta avviata nel 2014 ha smascherato un traffico nazionale di farmaci anticancro salvavita sottratti dalle strutture pubbliche e poi rivenduti in nero!
Tali farmaci oncoematologici, rilevati dall'Aspen Pharma, erano prima spariti dal mercato e poi ricomparsi con un aumento oscillante dal 300 al 1500% a cui l'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) era costretta a sottostare!
Attualmente l'Aspen Pharma è stata sottoposta a una multa Antitrust di 5 milioni di euro.
Ma ahimè non finisce qui....
I carabinieri del comando provinciale di Ferrara hanno recentemente eseguito 18 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei componenti di una banda specializzata nel furto di quei farmaci soprattutto a costo elevato e destinati al trattamento di patologie oncologiche e croniche in vari ospedali del centro-nord.
Gli arresti sono scattati in Campania, Piemonte, Lombardia e Liguria a conclusione di un'indagine che ha permesso di documentare come le medicine, dopo essere state rubate perlopiù da farmacie ospedaliere, venissero poi vendute all'estero, deteriorate perché malconservate e dunque nocive per la salute di pazienti già di per sé gravemente malati.
Un danno di oltre 2 milioni di euro per il sistema sanitario!
A molti indagati (di cui 2 ancora ricercati) è contestata l'aggravante di aver agito per favorire un'associazione di tipo camorristico!
Un'allucinante carrellata di furti e speculazioni su farmaci che lascia senza parole e senza fiato....
Perché ogni furto di quelli appena enunciati ha provocato sia un danno alle casse pubbliche, ma ancor più un danno a quei malati di tumore a cui è stato impedito di curarsi!
Chi scrive e penso chi legge si augura il massimo della pena per questi parassiti della società che si erigono a padroni di vita e di morte per le migliaia di persone ammalate di cancro, colpevoli soltanto di avere necessità assoluta per sopravvivere di quei farmaci talmente costosi da rappresentare appetibile motivo di lucro.
Ladri che è davvero poco definire "deliquenti"....
Personalmente mi auguro per loro un immediato e definitivo licenziamento, perché siano di esempio ad altri e diano forse il giusto valore a quel posto di lavoro perso per aver "regalato" ulteriore sofferenza ai tanti malati di cancro che derubati dei farmaci si sono visti costretti ad accelerare la loro dipartita....da questo mondo di ladri!

Commenti
    Tags:
    farmaciospedali
    in evidenza
    Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

    Foto mozzafiato della soubrette

    Wanda Nara, perizoma e bikini
    Lady Icardi è la regina dell'estate

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.