I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Cronache dal mercato dell'arte
Dimmi il tuo nome, l’arte celebra la ripartenza di Milano

“Dimmi il tuo nome”, questo il titolo della performance che Lorenzo Marini ha inaugurato lo scorso 22 maggio all’interno della metropolitana di Milano, fermata Duomo, e che durerà fino al 5 giugno. Per comprendere il progetto occorre fare un passo indietro. L’artista, a partire dal 18 maggio, ha decorato tram e pensiline di Milano, Firenze, Roma e Torino con un’installazione dinamica, “L’arte ti dà il bentornato in città”. Il Maestro di Monselice (Padova) ha voluto celebrare la bellezza, la gioia e la felicità di ritrovarsi, in coincidenza con l’avvio della “fase 2”. Le opere da cui sono tratti i manifesti rientrano nell’art-type, la corrente pittorica di cui Marini è caposcuola e che ha teorizzato nel 2016, dopo una mostra personale presso il Palazzo della Parmenente di Milano.

Le lettere e, in generale, i segni grafici assumono vita propria e vengono interpretati con la stessa dignità di un qualunque soggetto artistico. Nell’ambito di questa iniziativa, la performance milanese consiste nell’utilizzare uno dei 250 mega-poster cartacei affissi sulla metropolitana, composti da sequenze di lettere, e scrivere nomi. Le varie iniziali corrispondo, appunto, a quelle dei nomi.Marini, con pastelli a olio e cera, ha scritto sul poster i vari nomi propri. A volte erano frutto dell’incontro con i passanti che si soffermavano a guardare la performance cui Marini chiedeva il nome, altre volte erano frutto dell’ispirazione diretta dell’artista. 

Il Maestro veneto (ma milanese d’adozione) ha voluto celebrare i singoli nomi di cittadino, di ogni presenza. L’opera è diventata, così, una sorta di bacheca dove ognuno può trovare il proprio nome. “L’idea di evidenziare ciò che una lettera suggerisce è l’esatto contrario del lavoro di altri artisti che hanno voluto cancellare ciò che era scritto. L’arte contemporanea deve essere sensazione, sorriso, empatia”, spiega Marini. L’iniziativa è stata realizzata grazie alla collaborazione di IGPDecaux, azienda leader nella comunicazione esterna. Curatore della performance, il critico Sabino Maria Frassà.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lorenzo mariniartetype arttype art lorenzo marinimilan
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici

Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.