I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
L’eroico popolo iraniano abbandonato dalle democrazie del mondo
Le donne iraniane in prima fila  a chiedere libertà e democrazia

Il coraggio delle donne che si tagliano i capelli e bruciano gli hijab

Quasi 350 morti e 15mila arresti. Già cinque condanne alla pena di morte. A due mesi dalla morte di Masha, la ragazza iraniana morta per non portare correttamente il velo, è ormai una valanga inarrestabile la protesta dei cittadini della ex Persia, in particolare studenti, ragazzini e donne, che si tagliano i capelli come in segno di lutto e si baciano pubblicamente, per contestare il regime degli ayatollah, totalitario, teocratico e anacronistico.

Dal G20 di Bali ci si aspettava una condanna netta della dittatura di Teheran. Malgrado il mondo sia alle prese con la guerra, cui ha dato il via il 24 febbraio scorso  Vladimir Putin con l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, con il conseguente aumento del costo dell’energia e delle materie prime, l’inflazione alle stelle e il rischio recessione, il mondo degli Stati democratici non può ignorare la voglia di libertà e il desiderio di democrazia degli iraniani. Dalle persone su Internet alla stampa alla politica, periodicamente si dia risalto, si accompagni e si appoggi  la protesta dell’eroico popolo dell'Iran.

Iscriviti alla newsletter





in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire


motori
Carlos Tavares politicizza il futuro dell'automobile a "L'Événement" su France 2

Carlos Tavares politicizza il futuro dell'automobile a "L'Événement" su France 2

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.