A- A+
Coronavirus
Covid, "il Cts è una mafia. Livello sconcertante". Chat tra Rezza e Brusaferro

Covid, le chat tra gli scienziati fanno emergere tutta l'improvvisazione

L'emergenza Coronavirus adesso sembra essere definitivamente alle spalle, ma dall'inchiesta della Procura di Bergamo emerge la reale situazione durante l'esplosione della pandemia. Le chat tra due delle massime figure a livello sanitario del Paese fanno capire - si legge su La Verità - quanto in realtà tra scienziati non ci fosse accordo su nulla e addirittura all'interno del Cts, il gruppo che prendeva tutte le decisioni, c'era una sorta di lotta tra bande rivali. Una sigla che abbiamo letto e riletto mille volte, nei giorni più drammatici della pandemia: Cts, ovvero Comitato tecnico-scientifico. Una squadra di esperti scelta dal governo e che avrebbe dovuto affiancare i nostri politici in un momento di grave difficoltà, aiutandoli a prendere le decisioni migliori. Tra le carte dell’indagine, ecco saltar fuori una dichiarazione durissima del direttore generale della prevenzione sanitaria presso il ministero della Salute, Giovanni Rezza: "Il Cts? Una mafia".

Un passaggio - prosegue La Verità - contenuto in un messaggio WhatsApp indirizzato a Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore della Sanità e portavoce del Cts. Quello stesso giorno, il 4 aprile 2020, i due avevano partecipato a una riunione del Comitato, scambiandosi poi pareri non proprio eloquenti sull’esito del meeting. Durante la conversazione, Rezza aveva tuonato: "Il Cts è una mafia… anzi più di una mafia! Contenti loro". Risposta di Brusaferro: "Condivido, e siamo alla porta. Come hai visto dal mio intervento. A meno che non vogliamo entrare e prendere in mano tutto. Ma mi sembra difficile". Ma è agghiacciante leggere come alcuni esponenti del Comitato fossero scettici circa il livello di preparazione degli altri membri. "Il livello è sconcertante" scriveva ancora Rezza in un altro messaggio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
covidgiovanni rezzasergio brusaferro





in evidenza
Fenomeno De Rossi, profeta a Roma. Come Gattuso da mister al Milan

Analogie tra bandiere in panca

Fenomeno De Rossi, profeta a Roma. Come Gattuso da mister al Milan


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo


motori
DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.