A- A+
Coronavirus
Covid, l'incubo è tornato: record di contagi in Italia e code in farmacia

Coronavirus, sono più di 142mila i nuovi contagiati: mai così tanti da fine gennaio

Sono oltre mezzo milione i tamponi eseguiti in un giorno, un record da molti mesi che segna il ritorno dell'incubo Covid per gli italiani. Più di 142mila i nuovi contagiati, mai così tanti da fine gennaio. Il tasso di positività risale al 26%. I morti sono ancora 157 in 24 ore. Davanti al nuovo balzo dell'epidemia, si prepara il piano per la quarta dose di vaccino agli over 60 dagli hub alle farmacie. 

Covid, il bollettino di martedì 12 luglio 

I nuovi contagi Covid si impennano a 142.967, oltre 100mila in piu' rispetto a ieri, trainati dal balzo dei tamponi a quota 550mila (+362mila). Lo rileva il bollettino odierno del ministero della Salute che registra anche una crescita dei decessi (157, +50) e un tasso di positivita' che sale al 26% (+5,9%). In Lombardia sono 20.201 i nuovi positivi, in Campania 18.299 e in Veneto 13.975. Gli attualmente contagiati salgono a 1,35 milioni dei quali 1,34 milioni in isolamento domiciliare, 9.724 ricoverati nei reparti ordinari (+270) e 375 in terapia intensiva (+15). Nelle ultime 24 ore sono 97.438 le persone guarite o dimesse.

Covid, Bassetti: "L'immunità di gregge non si raggiungerà mai"

"L'immunità di gregge non si raggiungerà mai perché il virus che causa il Covid continua a mutare". Lo scrive sulla sua pagina Facebook l'infettivologo genovese Matteo Bassetti. "Noi l'abbiamo imparato a conoscere - aggiunge Bassetti - con un virus che era sempre lo stesso e con un vaccino che era in grado di ridurre significativamente i contagi e la malattia grave, per esempio quello del morbillo. Però non possiamo usare per Sars-CoV-2 l'espressione immunità di gregge perché è un virus respiratorio che continua a cambiare, mentre l'R0 del morbillo è sempre stato di 18, mentre con Sars-CoV-2 era prima 2, poi 20 e magari domani sarà 30".

"Dobbiamo ragionare - conclude l'infettivologo - sull'immunità per le forme gravi di malattia Covid e questa l'abbiamo già raggiunta. Tra chi è vaccinato con tripla dose, più i guariti dal Covid una o due volte, ogni volta mettiamo un paletto in più e una difesa in più contro l'autostrada iniziale con cui il virus entrava nei polmoni. Oggi il virus ci entra meno e siamo di fronte ad una immunità contro le forme gravi di malattia Covid, direi per il 98-99% della popolazione". 

Vaccino, al via la quarta dose di vaccino anti-Covid per chi ha più di 60 anni

L'annuncio e' arrivato ieri sera dal ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo che in mattinata era arrivato l'ok dell'Ema e successivamente quello dell'Agenzia italiana del farmaco. Inviata a tutte le Regioni la circolare con le indicazioni sull'estensione della platea vaccinale destinataria della nuova dose booster. La nuova dose, inizialmente raccomandata agli over 80 e a persone con importanti comorbidita', potra' ora essere somministrata anche a tutte le persone tra i 60 e i 79 anni e agli over 12 anni con "elevata fragilita' motivata da patologie concomitanti/preesistenti"

Covid, l'Oms: "L'emergenza non è finita"

"C'è una grande distanza nella percezione del rischio derivante dal Covid-19 tra le comunita' scientifiche, i leader politici e il pubblico in generale. Questa e' una doppia sfida: comunicare il rischio e creare fiducia nella comunita' negli strumenti sanitari".

Lo afferma l'Organizzazazione mondiale della sanita' in una conferenza stampa sottolineando "che le nuove ondate di virus dimostrano ancora una volta che il Covid non e' affatto finito".

"I vaccini hanno salvato milioni di vite - continua l'Oms - ed e' importante che i governi si concentrino sulla tutela delle comunita' piu' a rischio, trovando i non vaccinati in modo da costruire il muro dell'immunita' verso l'obiettivo di vaccinazione del 70%". Ad oggi sono 552 milioni i contagi confermati, 6,3 milioni i decessi mentre sono state somministrate oltre 12 miliardi di dosi di vaccino.

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    contagicovid





    in evidenza
    Annalisa a Le Iene canta il singolo di Sanremo "Sinceramente" e fa impazzire il pubblico

    Guarda il video

    Annalisa a Le Iene canta il singolo di Sanremo "Sinceramente" e fa impazzire il pubblico

    
    in vetrina
    Affari in Rete

    Affari in Rete


    motori
    CUPRA Born VZ 2024: innovazione e prestazioni nel nuovo modello elettrico

    CUPRA Born VZ 2024: innovazione e prestazioni nel nuovo modello elettrico

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.