A- A+
Costume
“Borse Rosa” per mandare le ragazze a scuola
 

Nel mondo sono 260 milioni i bambini e i ragazzi che non frequentano la scuola, né primaria né secondaria. Il 70% di loro vive nei Paesi dell’Africa subsahariana e dell’Asia meridionale, dove povertà endemica, lavoro minorile ed emergenze umanitarie rendono complicato, se non impossibile, l’accesso all’istruzione. Anche dove l’educazione è pubblica e gratuita, spesso la qualità è molto carente, le aule sono poche e sovraffollate, le scuole difficili da raggiungere.

 

La situazione è particolarmente drammatica per le bambine e le ragazze, vittime di matrimoni forzati, gravidanze precoci e altre scelte non proprie, o non del tutto consapevoli, che impediscono loro di continuare a studiare. Si stima in particolare che siano più di 30 milioni le giovani di 13 e 14 anni che non vanno a scuola.

 

Per aiutarle, Fondazione Mission Bambini promuove, in collaborazione con Organizzazioni non governative locali, le “Borse Rosa”, borse di studio a sostegno delle studentesse meritevoli in condizioni di povertà.

Facendosi carico delle spese per l’iscrizione a scuola, le tasse, i materiali didattici, il vitto e l’alloggio quando necessario, la Fondazione le aiuta a completare il percorso d’istruzione e a raggiungere il diploma, la qualifica professionale o la laurea.

Con poco più di 1 € al giorno è possibile sostenere un anno di studi secondari femminili: per tutte le informazioni missionbambini.org/donale-una-scelta

o 02 2100241.

 

Testimonial dell’iniziativa è Anna Valle.

Avere un’istruzione ci rende persone libere di fare scelte più consapevoli e giuste per noi. E’ questo che vorrei, che le giovani avessero a loro disposizione un’istruzione che le renda libere di scegliere la loro strada.

 

Le ragazze con un’istruzione superiore possono diventare non solo donne più libere e consapevoli nelle loro scelte, ma anche madri più informate, con figli più sani e più istruiti. Ogni anno di scuola in più della mamma può ridurre fino al 10% la probabilità di mortalità neonatale del figlio.

La donna istruita, in particolare se laureata, può incidere in maniera significativa per cambiare il ruolo femminile nella società e contribuire al suo miglioramento.

 

Il Programma “Borse Rosa” è attivo attualmente in Bangladesh ed India e lo sarà presto anche in Brasile ed Uganda. L’iniziativa nasce per dare continuità ai progetti in ambito Educazione sostenuti da Mission Bambini in Africa, Asia e America Latina. Dal 2001 la Fondazione ha garantito l’accesso ad un’istruzione primaria o secondaria di qualità ad oltre 15.000 bambini e ragazzi.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    borse rosa
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022

    Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.