A- A+
Costume
Cruciani: "La mia verginità anale per 200mila euro"

Mentre era al telefono con un ascoltatore di bologna, Giuseppe Cruciani, conduttore su Radio 24 del programma "La Zanzara", ha detto che sarebbe disposto a praticare sesso anale in cambio di un'offerta di 200mila euro.

"Io posso violare la mia verginità anale in cambio di 200mila euro", ha detto. Dall'altra parte del telefono, il suo interlocutore millantava di avere a disposizione milioni di euro e di essere pronto a sborsare quella cifra per reclamare quanto offerto dal conduttore che, però, non gli ha creduto.

Tutto è iniziato da una discussione sull'utero in affitto. ''Per me tutto può avere un prezzo, tra adulti consenzienti e liberi. Io sono super a favore dell'utero in affitto, non si capisce perché una donna che ha bisogno di soldi non possa farlo. È la cosa più ultra liberista che c'è. In effetti l'unica cosa che dovrebbe fare Vendola è rinnegare il suo passato comunista''.

Tags:
giuseppe crucianiverginità analeutero in affitto
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Peugeot presenta la 208 nell’allestimento Like

Peugeot presenta la 208 nell’allestimento Like


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.