A- A+
Costume
Gianluca Vacchi, estate sfortunata. Sequestrate ville e yacht per 10 mln

Gianluca Vacchi, sarà ancora "Enjoy" quest'estate? Il re dei social, che vanta 12 milioni di follower su Instagram, ha accumulato un debito da 10 milioni di euro con Banco Bpm. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, alla banca - che ha ottenuto che all'imprenditore vengano pignorati beni e azioni - "sono andati yacht, ville, azioni e quote del golf club Casalunga di Castenaso". All’origine del crack ci sarebbe "un prestito da 10 milioni e mezzo di euro ottenuto dalla First Investment spa, la holding di partecipazioni di cui Vacchi è amministratore unico: un buco che all’inizio sarebbe stato ancora più profondo, intorno ai 30 milioni di euro".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gianluca vacchigianluca vacchi sequestrigianluca vacchi sequestrate ville yacht
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.