A- A+
Costume
Leggimi tra vent'anni: da Facebook al libro. Giorgia Lanzilli si racconta
Foto Facebook

Di Maria Carla Rota
@MariaCarlaRota

"Vi porto con me in questo mio viaggio, come fosse una confidenza tra amiche, sperando possa alleggerire le vostre giornate infelici e riesca a dar voce a quel grido di felicità che vi scoppia dentro quando guardate i vostri bambini. Vi porto con me nel mio diario segreto, nei miei sbalzi di pensiero, nel mio mondo, e nel giorno in cui tutto è iniziato”.

Inizia così il libro di Giorgia Lanzilli "Leggimi tra vent’anni", in uscita il 9 maggio per Mondadori. Un volume che raccoglie i testi pubblicati sulla pagina Facebook che porta lo stesso titolo. Qui l'autrice racconta quotidianamente la sua vita come mamma di due bambini, Dalila, che ha tre anni, e Andrea, che ha 22 mesi. A leggerla ci sono oltre 80mila fan, soprattutto donne e mamme che ogni giorno si confrontano anch'esse con la sfida della maternità.

“Il libro raccoglie i post che hanno avuto più successo, ma non solo - racconta Giorgia Lanzilli ad Affaritaliani.it -. E' pensato anche per chi non ha mai seguito la mia pagina Facebook e ci sono molti testi inediti. Per esempio, parlo della mia vita prima della maternità e pubblico anche le lettere private che ho scritto ai miei bambini".

La storia 2.0 di Giorgia Lanzilli inizia quando il suo secondogenito ha 6 mesi. "Già con Dalila avevo iniziato a scrivere un diario e mi sono resa conto che, a causa del mio disordine, avevo perso parecchio materiale. Ho pensato che Internet sarebbe stato un posto più sicuro per salvare i miei pensieri e ho iniziato a raccontarmi su Facebook. Dopo 2-3 mesi avevo soltanto 39 fan, tra cui mia mamma, mia sorella, le mie amiche e solo 2 o 3 persone che non conoscevo. Verso queste ultime, però, mi sentivo molto responsabile: proprio pensando a loro ho iniziato a dare una forma più letteraria e meno colloquiale ai miei racconti".

Poi, in una sola notte, avviene il passaggio da 39 a ben 25mila fan. "Ho scritto un post che in poche ore ha avuto grandissimo successo: oltre 130mila like e 100mila condivisioni. Poche righe in cui ammettevo come alcune cose della mia vecchia vita mi mancassero: le unghie perfette, i tacchi alti, il tempo per una doccia di mezz’ora... Concludevo dicendo che, però, ora mi sento come se la vita mi avesse baciato sulla fronte, dato che ogni mattina mi posso svegliare abbracciando i miei figli". Un post "onesto". Poche parole, semplici e sincere, che fanno il giro del web. E' il 5 aprile 2016 e per Giorgia Lanzilli inizia una nuova fase della vita.

"Ho capito di aver creato qualcosa che non era più solo mio. Oltre 4mila mamme mi hanno subito scritto in privato, raccontandomi di tutto: dalla paura per la seconda gravidanza ai sensi di colpa per aver sgridato i figli ai problemi per il rientro al lavoro. Mi sono resa conto di essere diventata un punto di riferimento".
 

lanzilli

252 pagine - € 17,00

Come le donne vivono oggi la maternità, dai racconti che le fanno su Facebook? "La maternità viene propinata alle donne come il momento di massimo splendore della loro vita. Per comodità la società nasconde le immense difficoltà di questo ruolo, perché è più facile far credere che una mamma possa fare tutto: figli, marito, casa, lavoro. Invece non è così. Da un lato si scopre un amore travolgente e mai sperimentato prima. Dall’altro si deve per forza di cose ridimensionare la propria vita. In alcuni casi si tratta di riorganizzazione, in altri di vere e proprie rinunce. Senza contare poi i problemi che si incontrano sul posto di lavoro: spesso si viene trattate come se durante la maternità si fossero perse tutte le competenze e le capacità cognitive, come se si dovesse ricominciare da capo. Invece una mamma che torna in ufficio ha sviluppato capacità nuove proprio grazie alla maternità, da uno spirito di sacrificio immane alla maggiore capacità di concentrazione. Io penso che noi donne siamo davvero delle creature superiori, abbiamo capacità innate che gli uomini non hanno".

Così, proprio per sostenere le mamme lavoratrici, Giorgia Lanzilli ha dato vita al progetto www.lavorodamamma.com: "Un sito che vuole essere un punto di riferimento a livello normativo, ma anche un contenitore dove raccogliere le esperienze negative delle donne da portare poi all’attenzione della società e delle istituzioni".

I progetti di Giorgia Lanzilli non finiscono qui. Ha già in mente un libro di storie per bambini e vorrebbe portare nei negozi la sua linea d’abbigliamento www.honestlybrand.com, per ora venduta solo online (parte degli incassi derivanti dalla vendita delle t-shirt è devoluta a sostegno del progetto Pink IS GOOD della Fondazione Umberto Veronesi). Il sogno sarebbe quello di creare anche una linea bambina. "L'idea della moda mi è venuta quando è nato Andrea. Se con Dalila la maternità è stata un’esperienza meravigliosa, con lui ho avuto un periodo difficile. Avere a che fare con un maschietto mi ha spiazzato. Così ho voluto dimostrargli che noi donne possiamo fare tutto e per questo meritiamo rispetto. Volevo renderlo orgoglioso di me".

Infine, un ultimo pensiero su quanto la maternità le abbia insegnato: "Sono sempre stata una persona piena di idee, ma prima ero più incoerente e incostante. Da quando sono diventata mamma, la vera magia è stata la mia nuova capacità di concentrazione sullo scopo finale. Passo passo realizzo i miei progetti. Certo, ci vuole più tempo rispetto a prima, soprattutto per chi come me lavora da casa e deve badare tutto il giorno ai bambini. Ma, grazie ai miei figli, focalizzo meglio la mia vita".

IL LIBRO - Quando è diventata mamma, Giorgia Lanzilli ha iniziato a tenere in rete un diario per custodire e condividere le proprie esperienze, e l’incredibile valanga di nuove emozioni che ha travolto le sue giornate. Il senso di inadeguatezza, le gioie e le difficolta` quotidiane, la sfida di essere mamma senza smettere di cercare la realizzazione professionale: riflessioni in cui centinaia di migliaia di mamme si sono identificate, dimostrando, ogni giorno di piu`, gratitudine e affetto nei confronti di Giorgia, capace di dar voce alle loro emozioni piu` profonde. Finalmente, questo seguitissimo diario virtuale e` diventato un libro, che ripercorre le tappe fondamentali del diventare mamma e accoglie tante nuove riflessioni. A rendere unico e speciale cio` che Giorgia scrive e` la capacita` di raccontare come la maternita` – spesso percepita come un ostacolo all’autono- mia e alla realizzazione femminile – sia piuttosto un’occasione straordinaria per conoscersi meglio e toccare i propri limiti, sensi di colpa e di inadeguatezza compresi, per scoprire in se stesse risorse che non si sospettava di possedere. E Giorgia ci dice che per poterlo fare occorre coraggio. Il coraggio di scrivere, mettendo a nudo i propri sentimenti, il coraggio di parlare di quei momenti oscuri e difficili che non sono fuori di noi, ma da noi provengono – una reazione eccessiva, una voce troppo alzata, quella goccia di irritazione cha fa esplodere una giornata fatta di stanchezza – e proprio per questo sono cosi` difficili da perdonare a noi stesse. Ma anche il coraggio di parlare di quell’amore che travolge, talmente intenso, talmente traboccante da fare persino male. E non ha paura di usare il linguaggio della dolcezza, della tenerezza, delle piccole cose di cui ogni giornata di una mamma e` fatta dal momento in cui suo figlio vede il mondo per la prima volta, accanto a lei.

L’AUTRICE - Giorgia Lanzilli vive a Pescara con il marito e i due figli. E` proprietaria e distributrice del marchio di abbigliamento Honestly. La sua pagina Facebook e` seguita da piu` di 80.000 persone.

Tags:
leggimi tra vent'annigiorgia lanzilligiorgia lanzilli librolibro leggimi tra vent'anni
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.